Risultato finale

9 Febbraio 2020 20:45

Inter
48' (2t) Lukaku
25' (2t) de Vrij
9' (2t) Vecino
7' (2t) Brozovic
4 - 2
Milan
46' Ibrahimovic
40' Rebic
arbitro Fabio Maresca / guardalinee Peretti, Paganessi / 4° uomo La Penna / assistenti Mazzoleni, Schenone
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
47' Si chiude il primo tempo al "Meazza" con il Milan in vantaggio 2-0 grazie ai gol di Rebic e Ibrahimovic
46' Il Milan raddoppia con il colpo di testa di Ibrahimovic dopo il tocco di Kessie su corner battuto dalla destra
45' Traversone di Theo Hernandez, de Vrij con un grande intervento in spaccata anticipa Rebic e si rifugia in corner
44' Punizione di Brozovic dalla distanza, Donnarumma alza il pallone sopra la traversa. È corner per l'Inter
40' Sponda aerea di Ibrahimovic, Padelli non riesce a intercettare il pallone in uscita e Rebic a porta vuota deposita in rete
39' Cross dalla destra di Candreva, traiettoria troppo su Donnarumma che blocca senza problemi
35' A dieci minuti dall'intervallo regna ancora l'equilibrio al "Meazza": 0-0 il parziale tra Inter e Milan
33' Super chiusura di de Vrij sul tiro di Calhanoglu dall'interno dell'area
29' Candreva trattiene Theo Hernandez: punizione per il Milan a un metro dal vertice dell'area
24' Grande accelerazione di Lukaku, palla al centro per Vecino che da ottima posizione conclude centralmente. Si salva Donnarumma che devia in corner
19' Godin anticipa tutti sul corner di Sanchez, palla fuori di un soffio alla destra di Donnarumma
18' Sanchez controlla e calcia in area, Kjaer devia in corner con il corpo
17' Cross con il mancino di Candreva, traiettoria troppo su Donnarumma, che blocca in uscita alta
16' Doppio tentativo di Rebic dal limite: prima conclusione respinta, poi destro altissimo
12' Mischia nell'area nerazzurra dopo il corner battuto dalla sinistra, Donnarumma salva in uscita bassa su Skriniar
9' Conclusione dalla distanza di Calhanoglu, la palla colpisce il palo poi il tocco di Candreva agevola l'intervento di Padelli
7' Godin mura la conclusione di Rebic all'altezza del dischetto
4' Apertura di Sanchez sulla destra, Candreva si aggiusta il pallone per il cross ma Romagnoli al centro dell'area fa buona guardia e spazza in rimessa laterale
2' Cross di Castillejo e tentativo di girata di Ibrahimovic. Palla lontana dalla porta di Padelli
1' Comincia il Derby! Primo pallone giocato dalla formazione di Stefano Pioli. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Nerazzurri in campo con il solito 3-5-2 con Godin, de Vrij e Skriniar davanti a Padelli; Candreva, Barella, Brozovic, Vecino e Young a centrocampo e Sanchez-Lukaku come coppia d'attacco
1' San Siro veste l'abito delle grandi occasioni per il 172° Derby della Madonnina della massima serie. Conte deve rinunciare all'acciaccato Handanovic e agli squalificati Bastoni e Lautaro Martinez
Minuti Cronaca
49' FINITAAAAAAAAAA! Triplice fischio al "Meazza": clamorosa rimonta dell'Inter: da 0-2 a 4-2, Milano è sempre nerazzurra!!!
48' Cambio: fuori Young dentro Biraghi
48' Ammonito Lukaku per essersi tolto la maglietta durante l'esultanza!
48' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Luuuukaaaaaakuuuuuuu! La chiude Big Rom, che di testa batte Donnarumma su cross di Moses: 4-2, è festa nerazzurra a San Siro!!!
45' Segnalati quattro minuti di recupero
44' Palo di Ibrahimovic di testa da pochi passi, ma l'Inter protesta per l'intervento dello svedese su Skriniar, che resta a terra dolorante!
43' Incredibile fuga di Barella, che si fa tutto il campo seminando avversari, ma a un passo da Donnarumma conclude addosso all'estremo difensore rossonero. Si salva il Milan!
39' Cambio nel Milan: Bonaventura per Rebic
36' TRAVERSA DI ERIKSEN! Incredibile punizione da oltre trenta metri del numero 24 nerazzurro, che viene fermato solo dalla traversa a Donnarumma battuto!
35' Tre sostituzioni: Moses per Candreva nell'Inter, il Milan inserisce Leao e Paquetà per Castillejo e Kessie
33' Ci prova ancora l'Inter col sinistro da fuori di Brozovic, Donnarumma para
26' Primo cambio per l'Inter: fuori Sanchez dentro Eriksen
25' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Stefaaaaaaan de Vriiiiiiij! Spettacolare colpo di testa del numero 6 nerazzurro su corner di Candreva: palla nel sette e rimonta completata! 3-2!!!
23' Punizione dalla distanza di Ibrahimovic, palla larga
10' Cartellino giallo anche per Barella, sanzionato da Maresca per proteste
10' Ammonito Skriniar tra le proteste nerazzurre dopo un corpo a corpo con Castillejo sull'out di destra
9' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Vecinooooooooo! Matias, su assist di Sancehz, batte Donnarumma e fa esplodere San Siro. In due minuti l'Inter rimette il match in equilibrio: è 2-2 al "Meazza"!!!
7' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOL! Brozovic accorcia le distanze con una meravigliosa conclusione al volo di sinistro da fuori area: 1-2!
3' Vecino ammonito per proteste dopo un contrasto con Theo Hernandez giudicato falloso da Maresca
1' Si riparte a San Siro, con due gol da rimontare. Forza ragazzi, FORZA INTER!!!

Biraghi
6.08
6.08
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
7.71
7.71
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Candreva
6.17
6.17
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Padelli
4.88
4.88
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.91
5.91
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
7.39
7.39
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
8.57
8.57
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Godin
6.26
6.26
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
7.42
7.42
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Lukaku
7.66
7.66
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
7.04
7.04
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Young
6.52
6.52
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Moses
6.69
6.69
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Eriksen
7.14
7.14
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 6.82 INVIA VOTI
7 tiri porta 2
4 tiri fuori 7
6 falli fatti 13
7 angoli 6
2 fuorigioco 1
44% possesso 56%

Sono tinti di nerazzurro gli ultimi tre derby della Madonnina in Serie A; l’Inter non infila sul pallottoliere quattro successi consecutivi contro il Milan nel massimo torneo dal lontano 1983 (cinque in quel caso).

Il Milan ha perso solo due (nel 2009 e nel 1962) dei 14 derby giocati in Serie A nel mese di febbraio, vincendone quattro e pareggiandone ben otto, compreso l’ultimo del 2013 (1-1).

L’Inter ha vinto quattro degli ultimi sei derby di Milano in Serie A come squadra ospitante, tenendo la porta inviolata in quattro occasioni: tanti clean sheet quanti quelli collezionati dai nerazzurri nelle 31 precedenti.

Inter e Milan sono due delle tre squadre, insieme al Verona, che hanno mantenuto la porta inviolata in più partite in questa Serie A: otto clean sheet.

Zlatan Ibrahimovic ha segnato cinque gol in sette sfide contro l’Inter in Serie A, compresa la sua ultima marcatura multipla nel massimo torneo (maggio 2012). Inoltre, l’arrivo dello svedese ha dato nuova linfa al Milan: senza di lui in campo in questo campionato, la media punti dei rossoneri è stata di 1.2 a partita; con lui sul rettangolo verde, invece, è di 2.5 a match.

Vecino ha preso parte attiva a tre gol nei suoi ultimi quattro derby in Serie A contro il Milan (due reti, un assist).

L’Inter è imbattuta da otto derby come squadra ospitante; soltanto due volte, nella storia della Serie A, la squadra nerazzurra ha contato più partite consecutive senza sconfitte quando ha fatto gli onori di casa al Milan: nel 1959 (nove) e nel 1938 (10).

L’Inter si presenta all’appuntamento col derby con 19 punti di vantaggio sul Milan (51 a 32); se considerassimo, però, soltanto le partite giocate nel nuovo anno solare, i rossoneri sarebbero quarti in classifica con 11 punti, alle spalle di Lazio (14), Juventus e Verona (entrambi 12), mentre l’Inter quinta, a quota nove.

Sono ben nove le reti messe a segno di testa finora dall’Inter: record nella Serie A in corso; nessuna squadra, invece, ne ha realizzate meno del Milan con questo fondamentale (solo una) in questo campionato.

Antonio Conte ha vinto il match d’andata contro il Milan senza subire gol; nella storia dell’Inter in Serie A, nessun allenatore è mai riuscito a vincere i suoi primi due derby meneghini tenendo la porta inviolata.

I primi 12 tiri di questo derby sono stati effettuati da 10 giocatori differenti.

Marcelo Brozovic non segnava in A dal match d’andata; per la seconda volta croato segna in entrambi i match stagionali contro una singola squadra nel massimo torneo, dopo il Cagliari nel 2017/18

vittorie(37) pareggi(31) sconfitte(30)

MILANO - Quando la realtà supera l'immaginazione. Quando gli incubi più neri si trasformano in sogni, anzi in realtà. E' successo davvero e ce lo racconteremo per anni. Una notte magica, incredibile, dolcissima. E insperata. Perché al 45' eravamo sotto 0-2 al termine del primo tempo più brutto dell'anno. Ma l'Inter è questa: fiera e mai doma, irresistibile e sospinta da un pubblico meraviglioso. Milano siamo noi, ancora una volta. 4-2, tutto vero, tutto nerazzurro. Una ripresa da antologia, una reazione clamorosa dopo una prima frazione da dimenticare. Sono nomi che restano scolpiti: Brozovic, Vecino, de Vrij e Lukaku. 4-2, un tripudio che ci porta in vetta alla classifica al pari con la Juventus. Non servono numeri e statistiche: la magia di San Siro si è materializzata e ce la ricorderemo per tanto, tanto tempo.

Un primo tempo da incubo, come non era mai capitato in stagione. Fin dalle prime battute l'Inter non trova ritmo, intensità e distanze, quasi sopraffatto dalla spregiudicatezza di un Milan dalle idee chiarissime: pressing alto, marcatura a uomo su Brozovic, soffocato da Calhanoglu, inserimenti tra quinto di centrocampo e centrale di parte. Il 4-4-1-1 di Pioli in fase offensiva diventa fluido, con Rebic e Castillejo a far male sugli esterni e Calhanoglu libero di svariare, trovandosi sempre in una zona che l'Inter non riesce a leggere. Arrivano così a ripetizione occasioni per il Milan, con la difesa nerazzurra costretta sempre a rinculare e a chiudere all'ultimo secondo. Al 9' la porta di Padelli trema per il missile di destro di Calhanoglu che scuote il palo. Uno scossone che prova a svegliare l'Inter da un insolito torpore. Sono i calci piazzati a dare un po' di fiato alla squadra di Conte, con Skriniar che non trova la palla al 12' e con Godin che sfiora il palo con una grande incornata al 19'. Occasioni estemporanee, come la fenomenale volata di Lukaku al 24', con assist per Vecino e gran destro stoppato da Donnarumma. Il Milan continua però a macinare gioco, con de Vrij e Skriniar costretti a recuperi clamorosi come al 33'. L'affanno nerazzurro viene punito al 40' dal gol di Rebic, pescato in area piccola dalla sponda di testa di Ibrahimovic. Un vantaggio rossonero che assume contorni pesanti al 46' quando Ibrahimovic, dimenticato in area sugli sviluppi di un corner, batte di nuovo Padelli per lo 0-2 con cui si va al riposo.

Il secondo tempo è un libro totalmente diverso. Come uno scrittore che prende il proprio romanzo, lo cestina e lo comincia da capo, l'Inter inizia una partita completamente differente da quella del primo tempo. Non poteva essere quella, la squadra di Conte. Ferocia, cuore, grinta, passione. In pochi minuti l'Inter libera tutta la propria energia, iniziando a martellare sotto alla Curva Nord. La carica la suona Candreva. Dalla sua fascia iniziano a piovere palloni pericolosi. Su uno di questi, allontanato dalla difesa, Brozovic - in versione capitano - infila l'angolo di sinistro al volo dal limite. Il secondo gol stagionale, entrambi nei derby. La rimonta inizia e diventa inesorabile. Al 53', due minuti dopo il gol del croato, è già 2-2: Vecino sfrutta l'assist di Sanchez per battere Donnarumma. San Siro è una bolgia, il Milan alle corde. In due minuti viene cancellato un intero spartito, si ricomincia da zero. I rossoneri non barcollano, ma non sanno più offendere. L'Inter non brilla ma capisce che ogni occasione è buona per sferrare il colpo del ko. Lukaku sfiora il gol con un destro deviato al 70'. Sul corner battuto da Candreva è de Vrij a volare, letteralmente, incornando il pallone alle spalle di Donnarumma. Il 3-2 è un colpo da maestro, l'Inter dispiega i cambi per sfruttare i contropiedi con Eriksen e un instancabile Barella. All'81' Eriksen colpisce una clamorosa traversa da trenta metri su punizione. La partita non è chiusa, il Milan prova con le ultime energie a rialzare la testa ma il palo nega il gol a Ibrahimovic all'89' (probabile fallo su Skriniar). E allora c'è tempo per il gol del delirio: quello di Lukaku, di testa, servito da Moses. 

Finisce così 4-2 un derby epico: era il 1949 l'ultima volta che l'Inter sotto di due gol aveva vinto un derby. Una statistica ritoccata in una notte tutta nerazzurra. Milano siamo noi!

INTER-MILAN 4-2

INTER (3-5-2): 27 Padelli; 2 Godin, 6 de Vrij, 37 Skriniar; 87 Candreva (11 Moses 80'), 8 Vecino, 77 Brozovic, 23 Barella, 15 Young (34 Biraghi 94'); 9 Lukaku, 7 Sanchez (24 Eriksen 72').
A disposizione: 1 Handanovic, 35 Stankovic, 12 Sensi, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 20 Borja Valero, 30 Esposito, 32 Agoumé, 33 D'Ambrosio.
Allenatore: Antonio Conte.

MILAN (4-4-1-1): 99 G. Donnarumma; 12 Conti, 24 Kjaer, 13 Romagnoli, 19 Hernandez; 7 Castillejo (17 Leao 80'), 79 Kessie (39 Paquetà 81'), 4 Bennacer, 18 Rebic (5 Bonaventura 84'); 10 Calhanoglu; 21 Ibrahimovic.
A disposizione: 1 Begovic, 90 A. Donnarumma, 2 Calabria, 20 Biglia, 22 Musacchio, 46 Gabbia, 56 Saelemaekers, 93 Laxalt, 94 Brescianini.
Allenatore: Stefano Pioli.

Marcatori: 40' Rebic (M), 46' pt Ibrahimovic (M), 51' Brozovic (I), 53' Vecino (I), 70' de Vrij (I), 93' Lukaku (I)
Ammoniti: Vecino (I), Barella (I), Skriniar (I), Conti (M), Lukaku (I)
Recupero: 1', 4'

Arbitro: Maresca.
Assistenti: Peretti, Paganessi.
Quarto Uomo: La Penna.
VAR e Assistente VAR: Mazzoleni, Schenone. 

in campo

Padelli 27 99 G.Donnarumma
Godin 2 12 Conti
de Vrij 6 24 Kjaer
Skriniar 37 13 Romagnoli
Candreva 87 19 Theo Hernandez
Barella 23 7 Castillejo
Brozovic 77 79 Kessie
Vecino 8 4 Bennacer
Young 15 18 Rebic
Sanchez 7 10 Calhanoglu
Lukaku 9 21 Ibrahimovic

panchina

Handanovic 1 1 Begovic
Stankovic 35 90 A.Donnarumma
Moses 11 2 Calabria
Sensi 12 5 Bonaventura
Ranocchia 13 17 Leao
Asamoah 18 20 Biglia
Valero 20 22 Musacchio
Eriksen 24 39 Paquetà
Esposito 30 46 Gabbia
Agoume 32 56 Saelemaekers
D'Ambrosio 33 93 Laxalt
Biraghi 34 94 Brescianini

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.