Risultato finale

5 Febbraio 2022 18:00

Inter
39' Perisic
1 - 2
Milan
33' (2t) Giroud
30' (2t) Giroud
arbitro Marco Guida / guardalinee Carbone, Peretti / 4° uomo Marchetti / assistenti Mazzoleni, Ranghetti
Guarda gli highlights

Minuti Cronaca
47' Si chiude la prima frazione di gioco al "Meazza": un'ottima Inter va al riposo sull'1-0 grazie alla rete messa a segno da Perisic al 39esimo!
46' Doppio salvataggio di Maignan, che prima salva in uscita su Calhanoglu in scivolata poi neutralizza il destro di Dzeko
45' Segnalati due minuti di recupero
43' Duro colpo di Hernandez che colpisce al volto Barella con una gomitata. Per Guida però il contatto è fortuito. Staff medico in campo per soccorrere il numero 23 nerazzurro
39' GOL! GOOOOOOOOL! GOOOOOOOOOOOOOOOOOL! Perisiiiiiiiic! Corner di Calhanoglu e conclusione al volo con il piatto del numero 14 nerazzurro che porta in vantaggio l'Inter: 1-0!!!
38' Destro dal limite di Lautaro, Maignan ci arriva ancora e devia in corner
36' Grande risposta di Handanovic sul tiro dalla distanza di Tonali. Poi una deviazione che mette i brividi alla difesa nerazzurra e permette al Milan di andare dalla bandierina
32' Cross teso di Perisic dalla sinistra, ancora Maignan in tuffo libera l'area
29' Incredibile ancora Maignan che sul destro ravvicinato di Dumfries, servito splendidamente da Lautaro, salva con un miracolo il Milan dall'1-0
27' Dzeko per Lautaro, che incrocia subito. Una deviazione aiuta Maignan che riesce anche a evitare il corner
26' Chance clamorosa per Barella: Dzeko per Lautaro che appoggia per l'inserimento del numero 23 nerazzurro che non trova la porta da ottima posizione
24' Ancora Dumfries che sbuca in area alle spalle di Theo Hernandez su cross di Perisic. Un rimpallo agevola Kalulu che spazza in fallo laterale
23' Filtrante di Dzeko per Lautaro, che calcia di prima intenzione: chiusura di Kalulu che concede corner all'Inter
20' Intervento duro da dietro di Romagnoli su Dzeko: fallo evidente e cartellino giallo inevitabile per il capitano del Milan
15' Ritmi elevati e partenza positiva per l'Inter dopo il primo quarto d'ora di gioco
13' Punizione dalla trequarti di Calhanoglu, Maignan esce in presa alta e fa suo il pallone in due tempi
11' Miracolo di Maignan sulla conclusione da fuori di Brozovic, deviata a Kalulu. Inter ancora vicina al vantaggio!
9' L'Inter trova il vantaggio con Dumfries su cross di Perisic, ma Guida annulla per posizione di fuorigioco del numero 14 nerazzurro
5' Brozovic apre per Perisic, che punta Calabria e cross al centro: traversone sporcato dal numero 2 rossonero, che agevola la presa di Maignan
2' Dumfries scappa sulla destra a Hernandez e viene messo giù. Per Guida però non ci sono irregolarità nella spinta del terzino rossonero. Proteste nerazzurre ma si gioca
1' Ci siamo, si parte: comincia il #DerbyMilano! Primo pallone del match giocato dalla formazione ospite. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' L'Inter scende in campo con il solito 3-5-2: davanti a capitan Handanovic, il terzetto Skriniar-de Vrij-Bastoni; in mediana Dumfries, Barella, Brozovic, Calhanoglu e Perisic, Lautaro-Dzeko come coppia d'attacco
1' Quasi tutto pronto a San Siro per il calcio d'inizio del 176esimo derby tra Inter e Milan in Serie A. Al "Meazza" i nerazzurri di Simone Inzaghi sfidano i rossoneri di Stefano Pioli per l'anticipo della 24^ giornata
Minuti Cronaca
51' Non c'è più tempo, finale incredibile con l'Inter che domina il primo tempo ma si fa raggiungere da Giroud che con una doppietta ribalta il risultato nella ripresa. Finisce 1-2 al "Meazza"
50' Cartellino rosso diretto per Hernandez dopo un bruttissimo fallo da dietro su Dumfries
46' Ammonito Krunic per aver allontanato il pallone
45' Segnalati cinque minuti di recupero
37' Darmian prende il posto di Bastoni
37' Doppio cambio per Inzaghi: Vecino per Brozovic
35' Cambio nel Milan: Bennacer fa spazio a Krunic
33' Giroud trova il raddoppio dopo il controllo su de Vrij: conclusione che non riesce a respingere Handanovic. 2-1 per il Milan
30' Su un rimpallo il Milan trova il pareggio con Giroud. Proteste nerazzurre per un contatto su Sanchez ma Guida convalida il pareggio
28' Terzo cambio per Inzaghi: Vidal prende il posto di Calhanoglu
27' Trattenuta di Brahim Diaz su Barella. Cartellino giallo inevitabile per il trequartista del Milan
25' Dentro anche Dimarco per un acciaccato Perisic
25' Doppio cambio per l'Inter: Sanchez prende il posto di Lautaro
24' Altra occasione per Perisic sullo stesso copione al gol dell'1-0, ma questa volta la palla termina alta
23' Dumfries allarga per Barella: cross al centro e deviazione di Theo Hernandez che concede corner all'Inter
20' Ripartenza del Milan su un anticipo di Kalulu. Conclusione di Leao, servito da Diaz: palla alta sopra la traversa
17' Tentativo dalla distanza di Barella: destro deviato da Romagnoli, palla in corner
15' Ammonito Calhanoglu per proteste
13' Nel Milan Brahim Diaz prende il posto di Kessie
10' Proteste nerazzurre per l'ennesimo fischio discutibile di Guida. Si accendono gli animi al "Meazza"
6' Palla rasoterra di Dumfries per Perisic che viene anticipato di un soffio dall'uscita bassa di Maignan
4' Tentativo dalla distanza di Tonali. Palla deviata in corner
1' Si riparte! Nessuna novità invece nell'undici di Simone Inzaghi. Forza ragazzi, FORZA INTER!
1' Si riparte con una novità nella formazione ospite: Pioli inserisce Messias al posto di Saelemaekers

Handanovic
3.32
3.32
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dimarco
3.51
3.51
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Brozovic
6.5
6.5
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Perisic
7.13
7.13
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Skriniar
5.05
5.05
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vecino
3.8
3.8
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Martínez
4.54
4.54
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
de Vrij
3.86
3.86
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Barella
5.65
5.65
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Bastoni
5.29
5.29
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Sanchez
3.62
3.62
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Vidal
3.16
3.16
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Darmian
4.85
4.85
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Calhanoglu
5.67
5.67
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dzeko
4.59
4.59
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Dumfries
6.33
6.33
2 3 4 5 6 7 8 9 10 X
VOTA
Media squadra 4.8 INVIA VOTI
5 tiri porta 3
6 tiri fuori 7
20 falli fatti 14
6 angoli 4
1 fuorigioco 2
45% possesso 55%

C'è in palio molto nella sfida di sabato tra i rivali dell'Inter e del Milan.

L'Inter ha 4 punti in più della squadra seconda in classifica, il Napoli, in testa con 15 partite rimanenti.

Il Milan è 4 punti dietro l'Inter al 3° posto, sopra al 5° posto della Juventus di 7 punti per la corsa alla Champions League.

L'Inter ha vinto l'ultima partita di Serie A 2-1 in casa contro Venezia, portando la serie di imbattibilità a 14 gare (V11 N3 P0).

Il Milan ha pareggiato 0-0 contro la Juventus nell'ultima partita di Serie A. Le due squadre hanno pareggiato 1-1 nell'ultima edizione di the Milan derby in Serie A, a novembre.

Hakan Calhanoglu ha segnato l'unico gol per l'Inter al minuto 11 dagli 11 metri. L'unica rete del Milan è arrivata grazie all'autogol dell'Inter, di Stefan de Vrij.

I momenti di forma di Lautaro Martínez e Edin Dzeko sono stati fondamentali per l'Inter in questa stagione. Martínez è il capocannoniere della squadra con 11 gol, 4° tra i migliori marcatori nel 2021/2022, con 3 di queste reti che sono state sullo 0-0.

Dzeko è stato quasi allo stesso livello avendo segnato 9 gol. I talismani del Milan per numero di gol sono Zlatan Ibrahimovic e Rafael Leão, che hanno realizzato rispettivamente 8 e 6 gol.

L'Inter ha perso soltanto una delle ultime 11 sfide di Serie A contro il Milan (2-1 nell'ottobre 2020 con la doppietta nei primi 16 minuti di gioco di Ibrahimovic): sei successi nerazzurri e quattro pareggi completano il parziale, in cui solo una volta il Milan ha tenuto la porta inviolata.

Inter (53 gol) e Milan (47) hanno i due miglior attacchi di questa Serie A - in particolare quella rossonera (otto) e nerazzurra (sette) sono le due formazioni di questa Serie A che hanno realizzato più reti dopo sequenze su azioni di almeno 10 passaggi.

L'Inter non ha ancora perso in gare interne in Serie A in questa stagione, con 9 vittorie e 2 pareggi in 11 partite di fronte ai propri fan. Il Milan sta avendo dei buoni risultati in trasferta in questo campionato, con 8 vittorie, 2 pareggi e 1 sconfitta

Dall'inizio della stagione 2020/21, l'Inter ha perso solo quattro delle 60 partite giocate in Serie A (44V, 12N), una delle quali proprio contro il Milan a ottobre 2020 - nello stesso periodo i nerazzurri hanno registrato meno della metà delle sconfitte di qualsiasi altra formazione (segue l'Atalanta con nove).

Solo Zanetti (36) ha giocato più Derby con la maglia dell'Inter di Samir Handanovic (19) in Serie A nell'era dei tre punti a vittoria (dal 1994/95).

H. Çalhanoğlu ha fornito il suo ottavo assist in questa stagione, più di qualsiasi altro giocatore dell'Inter in Serie A.

Ivan Perisic ha segnato il suo 50° gol con la maglia dell’Inter in tutte le competizioni: tra i giocatori attualmente in rosa, solo Lautaro (61) conta più reti in nerazzurro del croato.

Ivan Perisic è stato coinvolto in sette gol contro il Milan in Serie A (due reti, cinque assist), contro nessuna avversaria ha fatto meglio nella competizione (sette anche contro Chievo e Fiorentina).

Il Milan ha trovato il gol in ciascuna delle ultime 15 partite esterne di Serie A.

L'Inter ha commesso 13 falli in questa partita, un dato più alto rispetto alla sua media stagionale di 12.1 nella Serie A.

L'Inter ha perso dopo essere stato avanti nel punteggio a fine primo tempo in una partita di Serie A per la prima volta dal 16 ottobre 2021 contro la Lazio (9 match senza sconfitte da allora dopo aver terminato in vantaggio la prima frazione di gioco).

vittorie(37) pareggi(31) sconfitte(31)

MILANO - Inaspettata, dolorosa, beffarda. La seconda sconfitta in campionato si materializza proprio nel Derby di Milano. Fa male persino a leggerlo, il risultato di questa partita. Inter-Milan 1-2 e vorremmo tanto fosse uno scherzo. L'Inter ha dominato, letteralmente, per 75'. E ha avuto una sola colpa: quella di segnare un solo gol, di non affondare al momento giusto su un Milan che ha messo in campo tanta grinta ma pochissime idee. Il gol di Perisic (50° gol in nerazzurro) nel primo tempo, al 36' di sinistro al volo, aveva sbloccato il match, mettendolo tutto dalla parte dell'Inter. All'improvviso, nella ripresa, due gol in 4' di Giroud - su un tiro sporcato e poi con una iniziativa personale - hanno ribaltato il match. Derby al Milan, che sale a meno uno dall'Inter in campionato, nonostante la squadra di Inzaghi abbia ancora un match da recuperare.

L'attesa di un derby è già di per sé complicata da gestire: si porta dietro ansie, aspettative, ragionamenti. Se poi, prima di scendere in campo, c'è la sosta per il campionato, l'attesa si dilata, ma non diluisce le aspettative, anzi le rende sempre più corpose. A tutto questo si aggiunge che questo derby, il numero 176 della storia di Milano in Serie A, è tra la prima e la seconda in classifica. Ecco dunque un match attesissimo e tesissimo, come solo Inter-Milan sa esserlo. Inzaghi con l'11 classico, Pioli senza Rebic e Ibrahimovic e con Tomori in panchina. 

Nervi tesi, fin dall'inizio. Duelli e scontri, Guida che deve capire come gestire i tanti contrasti che nascono in ogni zona del campo. Difficile giocare, ma l'Inter emerge con il gioco, sfruttando soprattutto le folate di Dumfries e Perisic, che incendiano le fasce. Al 10' proprio Ivan crossa per Denzel: colpo di testa e gol, tutto annullato per un offside in partenza del croato. Si gioca in una sola metà campo, quella rossonera. Maignan fa gli straordinari, chiamato a interventi continui. Il riflesso sul sinistro deviato di Brozovic è felino. E se sul tiro di Barella può solo guardare il pallone sfiorare il palo, poi con il corpo è straordinario nell'uno contro uno con Dumfries.

Inter ruggente, come sempre, e Milan che pesca solo un gran destro dalla distanza di Tonali, parato da Handanovic. San Siro aspetta solo il gol nerazzurro, perché lo 0-0 è davvero troppo poco per quanto visto in campo. Al 36' finalmente l'urlo liberatorio: corner di Calhanoglu e Perisic, in area, di sinistro al volo, batte Maignan con un preciso tiro incrociato. L'abbraccio del pubblico per Ivan è caldissimo, tutta San Siro si esalta per lo strepitoso gol del croato. Milan alle corde e solo Maignan nel recupero sventa una doppia possibilità per il raddoppio.

Il peccato dell'Inter è quello di non aver chiuso il match e la ripresa, che scorre più lenta e meno nevrotica, sembra confermare sostanzialmente il dominio territoriale dei nerazzurri, meno pericolosi in zona gol. Del Milan, in avanti, non c'è traccia. Leao non pervenuto, così Pioli si gioca la carta Diaz: il numero 10 regala strappi e imprevedibilità che di fatto generano un po' di confusione nella metà campo dell'Inter. Ed è da lì, dal movimento di Diaz, che si generano due strane voragini che portano alla vittoria rossonera. Prima un tiro deviato giunge a Giroud, che in spaccata batte Handanovic. Poi, 4 minuti più tardi, il francese in area si gira su De Vrij segnando con un rasoterra sul quale Handanovic non arriva.

Lo choc è alto, la partita diventa una corrida. Finisce dopo più di cinque minuti di recupero con l'espulsione di Hernandez per un bruttissimo fallo su Dumfries, in uno slancio di rara antisportività. L'Inter, in questo caos, non riesce a razionalizzare una reazione e vede così sfumare una vittoria che sembrava davvero alla portata.


IL TABELLINO

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 De Vrij, 95 Bastoni (36 Darmian 82'); 2 Dumfries, 23 Barella, 77 Brozovic (8 Vecino 82'), 20 Calhanoglu (22 Vidal 73'), 14 Perisic (32 Dimarco 70'); 9 Dzeko, 10 Lautaro (7 Sanchez 70').
A disposizione: 21 Cordaz, 97 Radu, 5 Gagliardini, 11 Kolarov, 13 Ranocchia, 33 D'Ambrosio, 41 Curatolo.
Allenatore: Simone Inzaghi.

MILAN (4-2-3-1): 16 Maignan; 2 Calabria, 20 Kalulu, 13 Romagnoli, 19 Hernandez; 8 Tonali, 4 Bennacer (33 Krunic 80'); 56 Saelemaekers (30 Messias 46'), 79 Kessie (10 Diaz 58'), 17 Leao; 9 Giroud.
A disposizione: 1 Tatarusanu, 83 Mirante, 7 Castilejo, 22 Lazetic, 23 Tomori, 25 Florenzi, 27 Maldini, 41 Bakayoko, 46 Gabbia.
Allenatore: Stefano Pioli.

Marcatori: 38' Perisic (I), 75' e 79' Giroud (M)
Ammoniti: Romagnoli (M), Calhanoglu (I), Diaz (M), Skriniar (I), Krunic (M)
Espulso: Hernandez (M) al 95'
Recupero: 2' - 5'.

Arbitro: Guida.
Assistenti: Carbone, Peretti.
Quarto Uomo: Marchetti.
VAR: Mazzoleni.
Assistente VAR: Ranghetti

in campo

Handanovic 1 16 Maignan
Skriniar 37 2 Calabria
de Vrij 6 20 Kalulu
Bastoni 95 13 Romagnoli
Dumfries 2 19 Hernandez
Barella 23 4 Bennacer
Brozovic 77 8 Tonali
Calhanoglu 20 56 Saelemaekers
Perisic 14 79 Kessie
Martínez 10 17 Leao
Dzeko 9 9 Giroud

panchina

Radu 97 1 Tatarusanu
Cordaz 21 83 Mirante
Gagliardini 5 7 Castillejo
Sanchez 7 10 Diaz
Vecino 8 22 Lazetic
Kolarov 11 23 Tomori
Ranocchia 13 25 Florenzi
Vidal 22 27 Maldini
Dimarco 32 30 Messias
D'Ambrosio 33 33 Krunic
Darmian 36 41 Bakayoko
Curatolo 41 46 Gabbia

Scegli le azioni e rivivi la partita in ogni singolo dettaglio.