VECCHI: "FACCIAMO BENE PER I NOSTRI TIFOSI"

Le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia di Inter-Udinese, ultima gara di campionato

APPIANO GENTILE - Vigilia di Inter-Udinese e giornata di conferenza stampa per Stefano Vecchi, in vista dell'ultimo match della stagione. Il tecnico nerazzurro ha risposto alle domande dei giornalisti presenti, partendo dall'ultima partita per Carrizo e Palacio: "Titolari? Non so, devo valutare oggi in allenamento. Entrambi meritano sicuramente un applauso dai nostri tifosi per ciò che hanno dimostrato per attaccamento in modi diversi. Hanno dato tanto anche sotto l'aspetto umano come esempio, ed è giusto che vengano premiati. Vogliamo vincere e la mia intenzione è quella di far giocare la formazione migliore, chiaro che nella formazione migliore ci sarà spazio per Carrizo e Palacio".

Alcune curiosità poi sui singoli: "Gabigol e Joao Mario? Aspettiamo di vedere l'allenamento di oggi, hanno sbagliato e sono stati presi provvedimenti dalla società che ho condiviso. Ho visto tanti giocatori attaccati alla maglia, parecchi in questi giorni si sono allenati con l'atteggiamento e spirito giusto, e lo hanno anche dimostrato in campo. Un buon gruppo sta cercando di portare a termine nel migliore dei modi e si è visto anche con la Lazio. Pinamonti? Avevo già in mente di inserirlo nel caso in cui eder non riuscisse a fare tutta la gara, se posso farlo giocare lo faccio giocare, ma valuto in base alla partita. Nagatomo sotto l'aspetto del lavoro, dell'impegno e della professionalità è importante, anche lui non sempre può trovare spazio perché la squadra è competitiva, ma è un giocatore che si impegna. Credo che sia uno di quei giocatori su cui l'Inter può fare affidamento, dovrà giocarsi il suo spazio con gli altri. Mai come per domani per la formazione siamo ancora un po' in altomare".

"L'organico secondo me è numericamente costruito bene, sta anche ai giocatori dimostrare di essere o meno da Inter. A mio avviso tra campionato Primavera e Prima Squadra ci vorrebbe una seconda squadra per permettere ai ragazzi di crescere ancora di più, per tenerli ancora più a contatto con la prima squadra. Così qualcuno avrebbe potuto anche avere possibilità di tornare all'Inter".

Infine, a Vecchi viene chiesto dei nerazzurri infortunati: "Mauro Icardi ha lavorato a parte, ci teneva a rientrare ma non serviva forzare. Non ha un problema grave. Medel mi auguro ce la faccia, Murillo non è al 100% per il fastidio evidenziato a Roma, Miranda è rientrato per un altro problema ma si è fermato di nuovo per un altro problema. Non vale la pena forzare la situazione in questo momento. I giocatori avevano aspettative importanti, ma non sono riusciti ad esprimersi al meglio. A grandi linee la squadra ha lavorato abbastanza bene. Contro il Sassuolo e contro la Lazio chi è andato in campo lo ha fatto con grande impegno. Il minimo che una squadra come l'Inter deve fare è quello di sudare la maglia".


中文版  Versi Bahasa Indonesia  English Version  Versión Española  日本語版 

Load More