UEFA YOUTH LEAGUE, BARCELLONA-INTER 2-1

Nel Matchday 3 del Gruppo B, non basta ai nerazzurri un grande secondo tempo e il gol su rigore di Facundo Colidio per uscire imbattuti dal Mini Estadi di Barcellona

1/23

BARCELLONA - Nella 3^ giornata del Gruppo B di UEFA Youth League, l'Under 19 interista esce sconfitta di misura dal Mini Estadio di Barcellona. Il match contro i pari età blagurana, formazione campione in carica della competizione, termina con il risultato di 2-1. Non basta ai ragazzi di Armando Madonna un grande secondo tempo e il gol di Facundo Colidio per tornare a Milano con almeno un punto. 

La partita si mette subito in salita per i nerazzurri, che al 4' vengono puniti da De La Fuente: all'interno dell'area, Kourouma lavora il pallone per il numero 7 blaugrana, che con il mancino batte Dekic per l'1-0. Uno scatenato De La Fuente mette in apprensione la retroguardia interista in altre due occasioni a cavallo del 10' mentre i ragazzi di Madonna provano a reagire con un'iniziativa sull'asse Salcedo-Colidio. Dopo l'ennesimo tentativo dell'ala classe 2001, l'Inter al 24' ha una chance nitida per il pareggio: Colidio approfitta di un rimpallo all'interno dell'area, ma calcia alto da ottima posizione.

I nerazzurri prendono coraggio, ma nel momento di maggiore equilibrio del primo tempo arriva la doccia fredda del raddoppio spagnolo: sugli sviluppi di un corner, Mortimer raccoglie palla al limite, vince un paio di contrasti e si presenta da solo davanti a Dekic; il numero 1 nerazzurro si oppone al primo tentativo dell'attaccante del Barcellona, ma non può nulla sulla ribattuta. Prima dell'intervallo l'Inter prova a impensierire la difesa blaugrana prima con un affondo di Salcedo, poi con una conclusione da fuori di Gavioli, ma Tenas non deve neanche sporcarsi i guanti. 

In avvio di ripresa, complici il passaggio al 4-2-3-1 e gli ingressi di Roric e Grassini, l'Inter cerca di scuotersi: trascinati da Colidio, che dopo due minuti di gioco si guadagna un calcio di rigore e trasforma dal dischetto spiazzando Tenas, i nerazzurri accorciano le distanze e ritrovano coraggio. Copione e inerzia del match sono ribaltati: l'Under 19 interista insiste alla ricerca del pareggio e ci va vicinissima al 66' quando il centravanti argentino gira di testa un preciso cross di Salcedo; Tenas però si distende in tuffo e para. 

Per l'estremo difensore blaugrana brivido ancora più intenso al 73': Roric dalla destra pesca sul secondo palo Schirò, che cerca di piazzarla e per pochissimi centimetri non trova l'incrocio alla sinistra di Tenas. Madonna tenta il tutto per tutto buttando nella mischia Adorante e Merola: proprio il numero 10 nerazzurro, su sponda aerea di Colidio si costruisce la chance per il 2-2 ma in girata conclude alto sopra la traversa dall'interno dell'area. Ancora Merola dal limite all'85', ma Tenas non si fa sorprendere e blocca centralmente. 

Le speranze dei nerazzurri si spengono poco prima del 90' quando Adorante di testa non inquadra lo specchio a due passi dalla porta. Il prossimo appuntamento dei nerazzurri sarà con il campionato Primavera: Inter-Juventus in programma lunedì prossimo alle ore 17.

BARCELLONA-INTER 2-1
Marcatori: 4' De La Fuente, 34' Mortimer, 3' st rig.Colidio

BARCELLONA: 1 Tenas; 2 Jaime (22' st Sergi Rosanas 12), 3 Comas (28' st Marcos Lopez 14), 4 Rojas, 5 Bravo; 8 Kourouma, 6 Sanz, 10 Monchu (28' st Antonio Jesus 15); 7 La Fuente, 9 Ruiz, 11 Mortimer (35' st Fati 18)
A disposizione: 13 Vila Rovira, 16 Peque, 17 Serrano
Allenatore: Denis Silva Puig

INTER: 1 Dekic; 2 Zappa, 4 Nolan, 17 Rizzo, 3 Corrado; 8 Gavioli (28' st Merola 10), 5 Pompetti (1' st Roric 19), 16 Schirò (47' st Demirovic 13); 7 Mulattieri (1' st Grassini 14), 18 Colidio, 11 Salcedo (35' st Adorante 9) 
A disposizione: 12 Pozzer, 6 Van den Eynden
Allenatore: Armando Madonna

Ammoniti: Salcedo (8')

Recupero: 1' - 4'

Arbitro: Dimitrios Massias (CYP)
Assistenti: Marios Dimitriadis e Nikos Egglezou (CYP)
IV Uomo: Rubén Ávalos Barrera (ESP)


English Version 

Load More