SPALLETTI: "DOVEVAMO INDIRIZZARE PRIMA IL MATCH, MA È STATA UNA VITTORIA NETTA"

L'analisi del tecnico nerazzurro dopo il successo contro l'Udinese: "Buona partita, ma per essere vincenti dobbiamo imparare a ottenere il massimo dalle situazioni di vantaggio"

MILANO - Torna al successo l'Inter di Luciano Spalletti, che centra la decima vittoria in campionato grazie al gol su rigore di Mauro Icardi: "Il nostro capitano con queste prestazioni completa quello che è il lavoro dell'attaccante perfetto - ha commentato il tecnico nerazzurro ai microfoni di Sky -. Nelle ultime due partite ha fatto in maniera straordinaria il movimento di venire incontro per liberare spazio ai compagni. Il cucchiaio dal dischetto? Secondo me Mauro ha guardato il portiere e ha visto che è partito in anticipo. Voleva una soluzione che gli desse la tranquillità di segnare". 

"Stasera abbiamo fatto bene, senza però mettere la necessaria intensità e senza avere le vampate giuste - ha aggiunto -. Avremmo dovuto metterci più impeto e ferocia, ma siamo stati bene in campo. Con le sostituzioni ho voluto dare un segnale, ci siamo un po' sbilanciati ma dovevamo assolutamente portare a casa la partita. Abbiamo preso un paio di tiri di troppo, ma per come è andata la gara avremmo dovuto incanalarla prima sui binari della vittoria. Non facciamo passare messaggi sbagliati. Stasera è stata una partita in equilibrio, è stato un match che l'Inter ha vinto in maniera netta". 

"A volte perdiamo dei palloni banali, che dobbiamo imparare a gestire diversamente. Siamo arrivati spesso a puntare la linea difensiva senza la qualità corretta nell'ultimo passaggio. Per essere vincenti, oltre a essere una buona squadra bisogna essere anche cattivi e ottenere il massimo dalle situazioni di vantaggio. Non dobbiamo incasinarci nelle scelte. Joao Mario? È in crescita, ha qualità importanti e deve solo imparare ad adattare la pulizia nelle giocate al momento della gara. Ci sarà molto utile nel corso della stagione". 

In chiusura, sulle polemiche seguite al pareggio contro il PSV, il Mister chiosa: "Il mio compito è sempre difendere la squadra e l'Inter, in linea con quello che fanno i nostri tifosi". 


日本語版  English Version  Versi Bahasa Indonesia  Versión Española  中文版 

Load More