Risultato finale

1 Maggio 2016 20:45

Lazio
39' (2t) Candreva (R)
8' Klose
2 - 0
Inter
arbitro Luca Banti / guardalinee Barbirati, Meli / 4° uomo Vuoto / assistenti Orsato, Cavallera
Guarda gli highlights
MinutiCronaca
46'Si chiude il primo tempo! Squadre negli spogliatoi con il parziale di 1-0 in favore della squadra di casa
46'Grandissima inziativa personale di Kondogbia, che spacca in due la difesa della Lazio, ma vede rimpallato il suo sinistro
44'Ci sarà solo un minuto di recupero in questo primo tempo
43'Cross di Nagatomo, Marchetti in difficoltà riesce comunque a fare suo il pallone in due tempi
41'Lancio di Medel per Jovetic. Il numero 10 nerazzurro non può arrivare sul pallone
38'Percussione centrale di Jovetic, che prova a sorprendere Marchetti con un destro a giro ma non inquadra la porta
35'Cross di Perisic deviato, la palla arriva a Jovetic che appoggia di testa per Brozovic, contrastato al momento della conclusione
32'Affondo di Keita, che incrocia con il sinistro. Handanovic provvidenziale salva i nerazzurri con un grande intervento
28'Candreva dalla distanza, Handanovic devia in angolo
27'Splendido filtrante di Kondogbia per Jovetic, che gira con il destro ma viene fermato dal miracolo di Marchetti
25'Cross dalla sinistra di Nagatomo, la palla taglia tutta l'area ma né D'Ambrosio né Perisic riescono a intervenire
22'Jovetic allarga per Brozovic, che cerca Perisic al limite ma sbaglia misura del passaggio
17'Traversone di Basta, girata di Candreva. Palla fuori
16'D'Ambrosio arriva sul fondo ma è sfortunato sul rimpallo con Gentiletti. Niente corner per i nerazzurri
13'Dura entrata da dietro di Gentiletti su Icardi. Primo giallo del match estratto da Banti
11'Punizione di Brozovic dalla trequarti: palla troppo lunga. Si riparte con una rimessa dal fondo per la Lazio
8'Klose, servito in profondità da Lulic, supera Handanovic con un pallonetto e porta in vantaggio la Lazio
7'Cross dalla desta di D'Ambrosio, Bisevac è ben piazzato e libera l'area
4'Contropiede Lazio: Klose serve Lulic ma D'Ambrosio chiude con una perfetta diagonale
2'Uscita alta di Marchetti, che si scontra con Jovetic. Gioco fermo e calcio di punizione per la Lazio
1'Comincia il match! Primo possesso per i nerazzurri di mister Mancini
1'Quasi tutto pronto allo stadio "Olimpico" di Roma per il calcio d'inizio di Lazio-Inter
MinutiCronaca
49'Finisce qui. La Lazio conquista i tre punti grazie ai gol di Klose e Candreva
48'Diventeranno quattro i minuti di recupero
47'Ultima sostituzione del match: Cataldi rileva Biglia
45'Segnalati tre minuti di recupero
43'Secondo cambio per la Lazio: Milinkovic prende il posto di Candreva
42'Conclusione dal limite di Brozovic, murato dalla retroguardia biancoceleste
39'Candreva si toglie la maglia nell'esultanza e rimedia il giallo
39'Candreva batte Handanovic dagli undici metri e firma il 2-0
38'E secondo cartellino giallo per Murillo, che lascia i nerazzurri in inferiorità numerica
38'Murillo atterra Keita in area: calcio di rigore per la Lazio
36'Contatto Murillo-Mauri: per Banti c'è calcio di punizione e giallo per il centrale colombiano
34'Cambio nell'unidici nerazzurro: Palacio per Nagatomo
31'Punizione di Perisic, respinta con i pugni da Marchetti
30'Cross di Icardi raccolto sul secondo palo da Perisic, che mette i brividi a Marchetti con un pericoloso tiro-cross
27'Doppio cambio: per l'Inter dentro Eder, fuori Jovetic; nella Lazio Mauri rileva un esausto Klose
26'Spizzata di Icardi, Jovetic per un soffio non arriva in tempo per la deviazione vincente
23'Giallo per Lulic, ammonito per proteste
23'Diagonale di Perisic, che sfiora il palo alla sinistra di Marchetti e termina sul fondo
20'Gomitata di Klose su Miranda. Giallo per l'attaccante tedesco
18'Percussione di Jovetic, chiuso in angolo dall'uscita bassa di Marchetti
15'Punizione di Brozovic che taglia tutta l'area senza subire deviazioni
11'Cambio nell'Inter: Medel lascia il posto a Biabiany
9'Assist di Jovetic per Brozovic, che calcia da buona posizione ma viene murato da Basta
7'Keita ammonito per simulazione
6'Jovetic cerca il pallonetto dal limite. Marchetti ritrova la posizione e blocca
5'Perisic innesca Icardi, che non riesce ad agganciare il pallone
3'Cross di Candreva, D'Ambrosio anticipa Keita sul secondo palo
1'Comincia la ripresa! Nessuna novità nelle due formazioni
Biabiany
3.44
3.44
Nagatomo
3.7
3.7
Palacio
3.46
3.46
Handanovic
4.87
4.87
Icardi
3.68
3.68
D'Ambrosio
3.54
3.54
Medel
3.39
3.39
Brozovic
3.39
3.39
Kondogbia
5.58
5.58
Miranda
3.9
3.9
Murillo
2.66
2.66
Jovetic
3.15
3.15
Perisic
4.1
4.1
Eder
3.41
3.41
Media squadra3.73
4tiri porta4
3tiri fuori4
16falli fatti10
1angoli5
3fuorigioco1
49%possesso51%
Scontri Diretti

La Lazio è l'avversaria, alla pari del Milan, contro cui l'Inter ha pareggiato più partite in Serie A (52).

Nonostante ciò, c'è stato un solo pareggio negli ultimi 15 incontri nella massima serie tra queste due squadre: otto successi nerazzurri, sei biancocelesti in questo parziale.

La Lazio trova il gol da 11 sfide di campionato consecutive contro i nerazzurri.

Il punteggio che si è ripetuto più spesso in Serie A tra Lazio e Inter è l'1-1: 28 volte, l'ultimo nel marzo 2008.

14 match di A tra biancocelesti e nerazzurri sono terminati a reti bianche: non accade dal novembre 2005, a Roma.

L'8-1 per l'Inter del marzo 1934 e il 7-0 sempre a favore dei nerazzurri nel marzo 1961 rappresentano tuttora le due peggiori sconfitte nella storia della Lazio in Serie A.

Nelle ultime due sfide di campionato ci sono state quattro espulsioni: tre per i biancocelesti, una per i nerazzurri.

Allenatori, arbitro e disciplina

Primo confronto in Serie A tra Simone Inzaghi e Roberto Mancini, l'attuale tecnico biancoceleste è stato prima compagno di squadra e poi giocatore dell'allenatore jesino.

Mancini ha infatti giocato nella Lazio dal 1997 al 2000, conquistando uno Scudetto, due Coppa Italia, un Supercoppa Italiana, una Coppa delle Coppe e una Supercoppa UEFA. Ha guidato i biancocelesti alla vittoria della Coppa Italia anche da allenatore nel 2003/04.

Roberto Mancini, nella gara di andata, ha perso per la prima volta contro la Lazio da tecnico dell'Inter (5V, 5N).

ARBITRO E DISCIPLINA

Sarà questa la 176ª direzione di gara in Serie A per Luca Banti, la 16ª stagionale. Quest'anno con lui sei successi esterni, contro i cinque per le squadre di casa - quattro i pareggi. Banti ha concesso un solo calcio di rigore in questo campionato, meno di ogni altro arbitro con almeno tre presenze in stagione. L'arbitro livornese ha già diretto una sfida tra Lazio e Inter in Serie A, il 4-3 per i nerazzurri a San Siro del maggio 2007: espulso Siviglia tra i biancocelesti.

In totale sono 24 le gare di Serie A dell'Inter dirette da Banti (solo la Roma è stata arvitrata più volte da lui, 25): per i nerazzurri 15 vittorie, sei pareggi e solo tre sconfitte.

Sono 13 invece per la Lazio gli incroci con il fischietto toscano: tre le vittorie biancocelesti (tre pari, sette gare perse).

Solo il Napoli (414) ha commesso meno falli dell'Inter in questo torneo (462). Tuttavia i nerazzurri hanno subito 10 espulsioni, meno solo dell'Atalanta (14) in questo campionato.

SQUALIFICATI:
Lazio: -
Inter: -

DIFFIDATI:
Lazio: Biglia, Gentiletti, Hoedt, Keita.
Inter: Handanovic, Jovetic, Perisic, Telles.

Stato di forma

I ragazzi di Inzaghi hanno perso le ultime due giornate di campionato segnando un solo gol, dopo che avevano vinto le precedenti due, mantenendo la porta inviolata e realizzando cinque reti in totale.

È dallo scorso novembre che la Lazio non infila tre sconfitte di fila nel massimo campionato.

I biancocelesti hanno alternato una vittoria ad una sconfitta nelle ultime sette partite casalinghe in Serie A: successo per 2-0 contro l'Empoli nell'ultima gara all'Olimpico.

Nelle ultime otto giornate la squadra di Mancini ha mancato l'appuntamento col gol solo contro il Genoa, ottenendo 16 punti totali (due di media) - miglior trend in questo periodo, dopo Juventus (24) e Roma (18).

Nonostante ciò, in trasferta, l'Inter ha vinto solo una delle ultime otto partite di campionato, nell'unica gara in cui ha mantenuto la porta inviolata (vs il Frosinone) conquistando appena sei punti in questo parziale.

Stats generali

Nei cinque principali campionati europei, nessuno ha vinto quanto l'Inter (19 partite) segnando appena 47 reti; tuttavia solo il Manchester Utd ha perso tanto quanto i nerazzurri (nove) incassando meno gol (30 vs 32).

La Lazio è la formazione di Serie A che subisce più reti in relazione ai tiri subiti (un gol ogni 7.85 tiri); viceversa, l'Inter incassa un gol ogni 13.6 conclusioni avversarie, la seconda media più alta dopo la Juventus (17.2).

I biancocelesti segnano ogni 2.9 tiri nello specchio (media inferiore solo a Roma e Chievo); tuttavia appena il 37% delle conclusioni totali della Lazio centrano la porta - peggio solo il Frosinone.

La Lazio è la squadra che effettua più cross su azione nella massima serie (755), tuttavia appena cinque reti dei biancocelesti sono nate da cross - uno in più del solo Empoli.

11 reti subite dai biancocelesti nel primo quarto d'ora di gara - record negativo nell'attuale torneo; la Lazio è - dopo la Roma (31) - la squadra più prolifica nell'ultima mezz'ora di partita (30).

I nerazzurri hanno incassato il 38% dei gol nei 15' finali di gara (12 di 32) - primato negativo in percentuale.

I biancocelesti, tra le mura amiche, sono andati a segno otto volte con giocatori subentrati a partita in corso - più di chiunque nella massima serie.

La Lazio è l'unica squadra di questo torneo a non aver ancora trovato la rete con i propri difensori.

I biancocelesti hanno sciupato solo due punti in casa da situazione di vantaggio in questo campionato (record condiviso con la Juventus), inoltre l'Inter non ha mai vinto in trasferta rimontando da uno svantaggio.

La Lazio è, dopo il Torino (11), la formazione che ha beneficiato del maggior numero di rigori in questo torneo: nove - incluso uno nella gara d'andata contro i nerazzurri, respinto da Handanovic e ribattuto in rete da Candreva.

Focus sui protagonisti

Nove delle ultime 10 reti biancocelesti portano la firma tramite gol o assist di Antonio Candreva e Miroslav Klose.

Antonio Candreva ha debuttato in Serie A nel gennaio 2008 in Udinese-Inter 0-0; ai nerazzurri ha rifilato quattro gol nel massimo campionato (tre nelle ultime due sfide), contro nessun'altra squadra ha fatto meglio finora. Candreva (197) è il giocatore che effettua più cross su azione nell'attuale torneo, dopo Vrsaljko (206).

La Lazio ha vinto le ultime tre partite di campionato in cui Miroslav Klose è stato schierato tra i titolari: il bomber tedesco ha ripagato con due doppiette e due assist vincenti. Klose ha deciso due delle ultime tre sfide all'Olimpico contro l'Inter, siglando il gol vittoria negli ultimi 10' di gara.

Nel dicembre 2014, Felipe Anderson ha segnato, proprio ai nerazzurri, la sua prima doppietta italiana: il brasiliano non trova la rete all'Olimpico dallo scorso febbraio (vs il Verona).

La prima rete in Serie A di Ogenyi Onazi è stata in Inter-Lazio 1-3 del maggio 2013.

Mauro Icardi ha partecipato a cinque delle ultime sette reti in campionato dell'Inter: tre gol e due assist. Tra i marcatori in doppia cifra nel torneo in corso, Icardi (30%) ha la seconda più alta percentuale realizzativa, dopo Mandzukic (31%). Seguono Bacca (28%) e il compagno di squadra Eder (26.5%). L'italo-brasiliano si è sbloccato contro l'Udinese, dopo 10 presenze a secco: il prossimo sarà il suo 50° gol in Serie A.

Eder ha esordito nella massima serie in Lazio-Empoli 3-1 del marzo 2007: i biancocelesti sono gli unici avversari di Serie A contro cui ha perso tutte le sette sfide, senza riuscire mai a segnare una rete.

Al contrario, la Lazio è la vittima preferita di Adem Ljajic: quattro i gol segnati dal serbo ai biancocelesti, incluso il suo primo nel massimo campionato nel settembre 2010 con la Fiorentina.

Sette le reti rifilate in 11 sfide contro Lazio da Rodrigo Palacio, solo al Parma (nove) ha segnato di più nella massima serie. Tuttavia, l'argentino non ha ancora trovato il gol all'Olimpico con la maglia nerazzurra.

I tre portieri dell'Inter sono tutti ex biancocelesti: Samir Handanovic (una sola presenza nel 2005/2006); Juan Pablo Carrizo (25 presenze con la Lazio in A); Tommaso Berni (sei gare in biancoceleste).

vittorie(20)pareggi(28)sconfitte(27)

ROMA - Nerazzurri di scena all'Olimpico per la 36^ giornata di campionato. Mancini sceglie D'Ambrosio, Miranda, Murillo e Nagatomo davanti ad Handanovic, Medel e Kondogbia a centrocampo con Brozovic e Perisic larghi in fascia, Jovetic ad ispirare l'unica punta Icardi.

Prima occasione potenziale per i padroni di casa al terzo minuto: Klose recupera un pallone sulla trequarti ma spreca un tre contro due servendo male Lulic sulla corsa. Cinque minuti dopo il vantaggio Lazio: Klose vince un contrasto, chiede e ottiene lo scambio con Lulic e, a tu per tu con Handanovic, aspetta il momento giusto per battere il portiere sloveno con un tocco sotto. Ritmi blandi nella prima parte di match e pochissime occasioni. Ci prova ancora la Lazio con un cross dalla destra di Biglia sul quale Candreva non trova lo spunto giusto per la girata; nerazzurri pericolosi con un tiro cross di Nagatomo che attraversa tutta l'area senza che nessuno riesca ad intervenire.

La partita ha un sussulto al 25'. Kondogbia con uno scavetto supera la difesa biancazzurra e trova Jovetic, bravo a stoppare di petto e provare la conclusione di prima con il sinistro, ribattuta da Marchetti in uscita. Sul ribaltamento ci prova Candreva dalla distanza, ma Handanovic si fa trovare pronto a deviare in angolo. Alla mezz'ora Lazio ancora pericolosa con Keita che cerca il raddoppio con un sinistro ad incrociare, respinto di piede da Handanovic, poi Nagatomo libera l'area. Al 38' azione personale di Jovetic che arriva fino al limite dell'area ma conclude largo. Nell'ultimo minuto della prima frazione Kondogbia, al termine di un'azione travolgente, riesce a concludere con il mancino verso la porta difesa da Marchetti ma l'intervento in scivolata di Lulic salva il risultato. Dopo un solo minuto di recupero, Banti manda le squadre negli spogliatoi.

Nessun cambio all'intervallo e ritmi decisamente più alti ad inizio ripresa. Jovetic non riesce a concludere un contropiede lanciato da Kondogbia e orchestrato da Icardi, e il sinistro del montenegrino è preda facile di Marchetti. Sempre il numero 10 serve al 53' Brozovic che da buona posizione calcia con il destro ma viene murato da Basta. Roberto Mancini inserisce Biabiany per Medel alla ricerca del pareggio, ma ancora una volta è Jovetic a rendersi pericoloso al limite dell'area. Il tocco con l'esterno per Perisic manda al tiro il croato, il cui mancini termina largo alla sinistra della porta difesa da Marchetti. Al 70' Icardi allunga sul secondo palo un corner calciato da Brozovic, ma Jovetic, all'ultima occasione prima di lasciare il posto a Eder, non ci arriva per pochissimo.

Partita di fatto chiusa all'83': Murillo, ammonito poco prima, entra in ritardo su Keita. Per Banti è rigore e secondo giallo per il difensore colombiano. Candreva dal dischetto non sbaglia ed è 2-0. I nerazzurri nonostante il doppio svantaggio e l'inferiorità numerica ci provano ancora con Palacio, Perisic ed infine con Eder su punizione, senza fortuna. Finisce dopo 4' di recupero, Inter ancora a quota 64 in classifica.

 

LAZIO-INTER 2-0
Marcatori: Klose (8'), Candreva (84')

LAZIO: 22 Marchetti; 8 Basta, 13 Bisevac, 18 Gentietti, 29 Konko; 23 Onazi, 20 Biglia (92' Cataldi 32), 19 Lulic; 87 Candreva (88' Milinkovic 21), 11 Klose (72' Mauri 6), 14 Keita.
A disposizione: 55 Guerrieri, 99 Berisha, 2 Hoedt, 4 Patricio, 5 Braafheid, 7 Morrison, 10 Felipe Anderson, 33 Mauricio.
Allenatore: Simone Inzaghi

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 25 Miranda, 24 Murillo, 55 Nagatomo (79' Palacio 8); 17 Medel (56' Biabiany 11), 7 Kondogbia; 77 Brozovic, 10 Jovetic (72' Eder 23), 44 Perisic; 9 Icardi.
A disposizione: 30 Carrizo, 46 Berni, 5 Jesus, 12 Telles, 21 Santon, 27 Gnoukouri, 83 Melo, 97 Manaj.
Allenatore: Roberto Mancini

Ammoniti: Gentiletti (12'), Keita (52'), Klose (64'), Lulic (67'), Murillo (80'), Candreva (84')
Espulsi: Murillo (82')

Recupero: 1' + 4'

Arbitro: Banti
Assistenti: Barbirati, Meli
IV uomo: Vuoto
Assistenti addizionali: Orsato, Cervellera

in campo

Marchetti 221 Handanovic
Basta 833 D'Ambrosio
Bisevac 1325 Miranda
Gentiletti 1824 Murillo
Konko 2955 Nagatomo
Onazi 2317 Medel
Biglia 207 Kondogbia
Lulic 1977 Brozovic
Candreva 8710 Jovetic
Klose 1144 Perisic
Keita 149 Icardi

panchina

Guerrieri 5530 Carrizo
Berisha 9946 Berni
Hoedt 25 Jesus
Patricio 48 Palacio
Braafheid 511 Biabiany
Mauri 612 Telles
Morrison 721 Santon
Felipe Anderson 1023 Eder
Milinkovic 2127 Gnoukouri
Cataldi 3283 Melo
Mauricio 3397 Manaj