Samaden: "Orgogliosi del nostro percorso, complimenti a squadra e Mister"

SAMADEN: "ORGOGLIOSI DEL NOSTRO PERCORSO, COMPLIMENTI A SQUADRA E MISTER"

Le parole del direttore del Settore Giovanile nerazzurro ai microfoni di Inter TV dopo il match di UEFA Youth League contro il Real Madrid

NYON - Si è chiusa ai quarti di finale l'avventura dell'Inter di Armando Madonna in UEFA Youth League: dopo il successo contro il Rennes, i nerazzurri si sono dovuti arrendere a un passo dalle Final Four, complice l'inferiorità numerica che ha cambiato l'inerzia del match contro il Real Madrid: "Fino al 60’ è stata una partita equilibrata, l’occasione di Kinkoue avrebbe potuto dare alla partita un indirizzo diverso - ha commentato il direttore del Settore Giovanile interista Roberto Samaden ai microfoni di Inter TV -. Tuttavia, il livello è molto alto e questi match molto spesso vengono decisi da episodi, negativo nel nostro caso con la rimessa sbagliata e il conseguente calcio di rigore ed espulsione. Giocare in inferiorità numerica non è facile, anche se i ragazzi hanno dato tutto sino all’ultimo minuto".

"C’è da essere orgogliosi di quanto fatto in questo anno, il percorso di UYL è stato positivo ed essere nelle prime otto di Europa è un risultato grandissimo. Complimenti alla squadra e al mister. Non è stato facile per nessuno affrontare questi mesi. La ripresa dal punto di vista sportivo è stata complicata per tutti. Abbiamo, però, avuto l’occasione di vivere un’esperienza bellissima e siamo arrivati molto vicino ad entrare nelle prime quattro. L’importante è che i ragazzi abbiano dato il massimo, non solo oggi, ma in tutta la stagione. Una stagione che ci ha visto autori di grandissimi prestazioni come quella di Barcellona. Detto questo, facciamo i complimenti al Real Madrid per la qualificazione. Noi torniamo a casa a testa alta e con positività".

Infine, sulla programmazione per la prossima stagione, ha concluso: "Come tutti gli anni ci saranno calciatori che andranno via, come il capitano Schiró, che va sicuramente elogiato per tutti i suoi anni in nerazzurro. Il punto fermo sarà mister Madonna, con il quale continueremo anche nella prossima stagione. È stato bravissimo anche in questo anno a far crescere i ragazzi, a tenerli pronti per le necessità della prima squadra. Come tutti gli anni ripartiremo con lo stesso spirito e con la voglia di fare bene".


中文版  Versión Española  English Version  Versi Bahasa Indonesia 

Load More