In Bosnia Erzegovina proseguono le attività del progetto nel rispetto delle regole

INTER CAMPUS BOSNIA ERZEGOVINA, LE ATTIVITÀ PROSEGUONO NEL RISPETTO DELLE MISURE DI PREVENZIONE

Prima a Domanovici, ora anche a Sarajevo, la gioia dei bambini torna ad animare i campi da gioco

All'inizio di quest'estate, in Erzegovina, nel piccolo villaggio di Domanovici (Mostar), riprendevano le attività Inter Campus. Con la ripresa delle scuole a settembre sono ripartite le attività anche a Sarajevo. In entrambi i nuclei gli obiettivi sociali dei progetti sono l'integrazione e l'inclusione.

Il numero dei bambini in campo è limitato, dopo la lunga sosta, la gioia di giocare e allenarsi è infinita ed il loro adattamento alle nuove misure è già stato assimilato.

I nostri due partner locali, Sprofondo-Thalia di Sarajevo e NKDubrave di Domanovici, coordinano e supervisionano con particolare attenzione le attività svolte dagli allenatori locali. I tecnici sul campo allenano seguendo la metodologia appresa nel corso degli anni applicando i protocolli governativi di prevenzione. Un costante percorso di formazione che in questo periodo è ancor più fondamentale e garanzia di continuità delle attività nella massima tutela della salute di tutti i partecipanti al progetto e delle rispettive comunità.

In Bosnia Erzegovina proseguono le attività del progetto nel rispetto delle regole


English Version 

Load More