LAUTARO + LUKAKU, L'INTER PASSA A CAGLIARI!

I nerazzurri di Antonio Conte si impongono per 2-1 alla Sardegna Arena: due vittorie nelle prime due giornate di campionato

CAGLIARI - Missione compiuta per l'Inter di Antonio Conte, che arriva alla prima sosta stagionale col massimo dei punti a disposizione: dopo la vittoria casalinga all'esordio contro il Lecce, i nerazzurri vincono 2-1 in casa del Cagliari grazie alle reti di Lautaro e Lukaku su rigore (inframezzate dal pareggio momentaneo di Joao Pedro) e si portano a quota 6 punti in classifica dopo le prime due giornate della Serie A TIM 2019/20.

Avvio di gara vivace, col grande ex di turno Radja Nainggolan che, dopo appena quindici secondi, prova a sorprendere Handanovic dalla distanza: conclusione alta. Al minuto 8 Handanovic anticipa Joao Pedro sulla torre di Cerri, poco più tardi è Olsen a uscire dalla propria area coi piedi per intervenire prima di Lautaro sul lancio profondo di D'Ambrosio. Piccolo brivido al 17', quando il VAR interviene per verificare un controllo in area di Asamoah: il ghanese tocca chiaramente col petto, non è rigore. Trascorrono dieci minuti e l'Inter sblocca il risultato: sul morbido cross di Sensi dalla sinistra, Lautaro vince il duello aereo con Cerri e beffa Olsen. Il gol è regolare, come confermato dal VAR che verifica la posizione di partenza dell'argentino. I sardi cercano subito di reagire con un colpo di testa di Joao Pedro che si spegne sul fondo, ma è al 41' che il Cagliari va davvero vicino al pari: lo stesso Joao Pedro pesca in area Cerri, il cui destro a giro termina a lato di un soffio. Si va dunque al riposo, dopo tre minuti di recupero, coi nerazzurri avanti per 1 a 0.

I padroni di casa rientrano dagli spogliatoi con grande convinzione e dopo pochi minuti strappano il pareggio: al 50' Nandez scappa sulla destra e mette al centro per Joao Pedro, che di testa non lascia scampo ad Handanovic. L'Inter riprende a spingere: al 56' Brozovic va in verticale per Sensi, che mette giù di petto e conclude col destro, chiamando Olsen alla parata a terra. Al 60' lo stesso numero 12 interista si procura e si incarica di battere una punizione dal limite: Olsen è battuto ma la sfera tocca la traversa e termina sul fondo. Al minuto 69 Conte getta nella mischia l'altro grande ex di giornata, Barella, che prende il posto di Vecino. Subito dopo, Lukaku prolunga dentro l'area cagliaritana per Sensi, che costringe al fallo Pisacane sorprendendolo con una splendida ruleta: è rigore netto, che lo stesso belga trasforma alla perfezione riportando avanti l'Inter. Ritrovato il vantaggio, Conte va alla ricerca di forze fresche: dentro Politano e l'esordiente Godin, al posto rispettivamente di Lautaro e Candreva. Lukaku ha una enorme chance per siglare la doppietta personale al minuto 83 ma, sul perfetto assist di Politano, mette fuori col destro da ottima posizione. I due attaccanti nerazzurri combinano ancora proprio al 90': Lukaku spizza di testa per Politano che entra in area e calcia col mancino, trovando la pronta respinta di Olsen. Il direttore di gara concede cinque minuti di recupero sul finire dei quali un vivace Politano, ben servito da Sensi, viene chiuso dall'intervento congiunto di Olsen e Ceppitelli. Così, arriva il triplice fischio finale: l'Inter si impone per 2 a 1 ed espugna con merito la Sardegna Arena.

Ora spazio agli impegni delle Nazionali, prima di ripartire da San Siro contro l'Udinese nel weekend del 14-15 settembre e poi contro lo Slavia Praga per il debutto in Champions League, fissato per martedì 17.

Sempre #ForzaInter!

CAGLIARI-INTER 1-2
Marcatori: 27' Lautaro (I), 50' Joao Pedro (C), 72' rig. Lukaku (I)

CAGLIARI (3-5-2): 90 Olsen; 19 Pisacane (75' 29 Castro), 23 Ceppitelli, 15 Klavan; 18 Nandez, 6 Rog, 4 Nainggolan (85' 8 Cigarini), 21 Ionita, 33 Pellegrini; 10 Joao Pedro, 9 Cerri (46' 99 Simeone)
A disposizione: 1 Rafael, 20 Aresti, 2 Pinna, 3 Mattiello, 14 Birsa, 17 Oliva, 22 Lykogiannis, 26 Ragatzu, 56 Romagna
Allenatore: Rolando Maran

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio, 13 Ranocchia, 37 Skriniar; 87 Candreva (79' 2 Godin), 8 Vecino (69' 23 Barella), 77 Brozovic, 12 Sensi, 18 Asamoah; 10 Lautaro Martinez (78' 16 Politano), 9 Lukaku
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 5 Gagliardini, 11 Sanchez, 19 Lazaro, 20 Borja Valero, 21 Dimarco, 30 Esposito, 95 Bastoni
Allenatore: Antonio Conte

Arbitro: Fabio Maresca

Ammoniti: Brozovic (I), Asamoah (I), Nainggolan (C), Ceppitelli (C), Pisacane (C), Ionita (C), Ranocchia (I), Nandez (C)

Recupero: 3' + 5'

Assistenti: Del Giovane, Lo Cicero
Quarto Uomo: Marinelli
VAR: Fabbri
Assistente VAR: Preti


日本語版  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia  English Version  中文版 

Cagliari 1-2 Inter Video Highlights

Load More