Primavera, Inter-Brescia 2-1

PRIMAVERA, INTER-BRESCIA 2-1

Vittoria in rimonta per i ragazzi di Stefano Vecchi. Baldini e Bakayoko ribaltano il vantaggio siglato da Minessi nel primo tempo

SESTO SAN GIOVANNI - Bella vittoria per la Primavera nerazzurra che, nel match valido per la 19^ giornata di campionato, batte 2-1 il Brescia in rimonta e si porta provvisoriamente in vetta alla classifica staccando di quattro punti il Chievo terzo. Dopo i primi quarantacinque minuti chiusi immeritatamente in svantaggio, i nerazzurri ribaltano il punteggio nella ripresa con la rete messa a segno da Baldini e il penalty trasformato da Bakayoko. 

Tante le occasioni create dall'Inter. La prima al 13' su una mischia in area nata dal calcio di punizione di Delgado: Miangue ci prova con il sinistro ma non riesce a far male a Lancini. Tre minuti più tardi chance incredibile per Kouame: contropiede magistrale condotto da Baldini e Bonetto, assist al centro per il numero 11 nerazzurro che tutto solo davanti alla porta si fa ipnotizzare da Lancini, che salva il risultato con un grande intervento. Al 27' è Gravillon a sfiorare l'1-0 con un colpo di testa su calcio d'angolo di Delgado: l'incornata del difensore di origini guadalupensi accarezza il palo e termina sul fondo.

Sul ribaltamento di fronte, il Brescia - mai pericoloso dalle parti di Radu fino a quel momento - passa in vantaggio con il destro a incrociare di Minessi, servito involontariamente dalla conclusione imprecisa di Bodei. Nonostante il duro colpo, i ragazzi di Vecchi si rimettono subito a macinare gioco: al 37' spettacolare mancino dalla distanza di Carraro, fermato solo dal palo; al 39' è ancora Kouame ad avere sui piedi il pallone giusto, ma da posizione favorevole perde nuovamente il duello con Lancini.  

La ripresa si apre con un'Inter ancora più aggressiva, determinata a rimettere subito il match sui binari nerazzurri: passano appena tre minuti e Baldini, su assist di Correia, trafigge Lancini in uscita e sigla il pareggio. Mister Vecchi capisce che il momento è favorevole e poco prima del 60' rende ancora più offensivo il proprio undici inserendo Bakayoko al posto di Delgado. Il 4-2-4 scelto dal tecnico nerazzurro porta immediatamente i frutti sperati. Al 64' il cross di Gyamfi viene intercettato con la mano da Bodei. Il direttore di gara non ha dubbi e decreta il calcio di rigore: sul dischetto si presenta Bakayoko, che spiazza con freddezza l'estremo difensore delle Rondinelle, ribaltando il risultato. 

Il 2-1 non attenua la spinta dei nerazzurri, che al 72' vanno ancora in gol con Miangue: l'esterno belga batte Lancini con un bel colpo di testa ma viene fermato dall'assistente dell'arbitro che alza la bandierina e annulla la rete. A sei minuti dal novantesimo altra grandissima occasione per Kouame che sfugge alla difesa del Brescia, si invola verso la porta ma viene fermato dall'uscita bassa di Lancini; la palla resta lì per Rapaic, che calcia a botta sicura ma trova la respinta di un avversario sulla linea. 

È l'ultima vera emozione del match: i ragazzi di Vecchi conquistano la vittoria e salgono a quota 41 punti in classifica.

INTER-BRESCIA 2-1
Marcatori: Minessi (28'), Baldini (3' st), Bakayoko (20' st, rig.)

INTER: 1 Radu; 2 Gyamfi, 5 Gravillon, 6 Della Giovanna, 3 Miangue; 7 Delgado (13' st Bakayoko 18), 4 Carraro, 8 Bonetto, 10 Baldini (38' st Tchaoule 15); 9 Correia (32' st Rapaic 20), 11 Kouame.
A disposizione: 12 Pissardo, 13 Mattioli, 14 Sobacchi, 16 Emmers, 17 De Micheli, 19 Appiah.
Allenatore: Stefano Vecchi

BRESCIA: 1 Lancini; 2 Filippi, 8 Cistana, 6 Marconi, 3 Bodei (24' st Paderno 14); 4 Masperi (15' st Scopelliti 15), 5 Mangraviti, 7 Said; 10 Bertoli, 9 Strada (22' st Camilli 19), 11 Minessi.
A disposizione: 12 Mandelli, 13 Bruno, 16 Martinelli, 17 Zojzi, 18 Brambilla, 20 Cariello.
Allenatore: Davide Possanzini

Ammoniti: Cistana (45+3'), Bonetto (4' st), Gravillon (11' st)

Recupero: 3' - 4'  

Arbitro: Nicolò Cipriani (sezione di Empoli)
Assistenti: Cartaino e Spreafico


Versi Bahasa Indonesia 

Load More