Le parole di Steven Zhang, Giuseppe Marotta e Alessandro Antonello a margine dell'Assemblea dei Soci

LE PAROLE DI STEVEN ZHANG, GIUSEPPE MAROTTA E ALESSANDRO ANTONELLO A MARGINE DELL'ASSEMBLEA DEI SOCI

Le risposte del Presidente nerazzurro, del CEO Sport e del CEO Corporate alle domande dei giornalisti su LionRock Capital, su Mauro Icardi e sul progetto stadio

MILANO - Conclusa l'Assemblea degli Azionisti, il Presidente Steven Zhang, il CEO Corporate Alessandro Antonello e il CEO Sport Giuseppe Marotta hanno parlato ai microfoni dei giornalisti presenti a San Siro.

Il primo a parlare è stato il Presidente nerazzurro Steven Zhang, che ha esordito con un commento sull'ingresso di LionRock Capital nel Consiglio di Amministrazione del Club: "Siamo contenti, abbiamo lavorato due anni su questo progetto. LionRock Capital ha riconosciuto il nostro lavoro, il nostro successo e si è unito a noi. Hanno scelto noi, è un grande complimento e un grande supporto che ci offre nuove prospettive. Per noi il calcio deve trasmettere un'energia positiva".

Le domande di attualità portano anche a Mauro Icardi: "Penso che nell'ultima settimana si sia parlato molto di questa vicenda e che si sia creata molta confusione. Vorrei mettere fine a questo argomento perché la società ha già preso una decisione e continuare a parlare di questo non ci aiuta a raggiungere i nostri obiettivi. Icardi è un ottimo giocatore, un professionista e un membro molto importante della nostra famiglia. Faremo di tutto per aiutarlo a crescere nella maniera giusta e gli daremo il nostro supporto. Lui è sempre benvenuto. Siamo in trattativa per il rinnovo, questo è sicuro, ed è un giocatore importante per questo Club. Noi supporteremo sempre i nostri giocatori. Mai alla Juventus? No, mai".

Sul numero 9 interista anche le parole del CEO Sport Giuseppe Marotta: "Oggi sono ripresi gli allenamenti, Icardi era presente alle prese con la sua fisioterapia. Fa parte del gruppo ma in questo momento non è disponibile. Il 'caso' Icardi è chiuso. Ora pensiamo all'impegno di giovedì con il Rapid Vienna. Non abbiamo intenzione di cedere Icardi perché al di là della nostra decisione è un grande giocatore, un giocatore che ha fatto bene all'Inter e che farà bene anche nel futuro".

A chiudere le dichiarazioni del CEO Corporate nerazzurro Alessandro Antonello sul contributo che potrà garantire LionRock Capital e sul tema 'stadio': "Con LionRock avremo la possibilità di contare su ulteriori risorse per continuare a crescere, è un altro tassello per sviluppare il nostro brand. Quest'anno è l'ultimo di Settlement Agreement, stiamo lavorando con la UEFA ed entro fine aprile avremo l'esito definitivo per poter chiudere il nostro percorso. L'obiettivo è aumentare sempre di più i ricavi per aumentare anche gli investimenti in un circolo virtuoso fondamentale per tornare a competere ad altissimi livelli".

"Stadio? Stiamo portando avanti i lavori sul tavolo tecnico - ha concluso Antonello -. Lo stadio è uno degli asset fondamentali per la crescita del Club e speriamo entro fine marzo di arrivare a una scelta definitiva, insieme al Milan, per il progetto San Siro. Vogliamo uno stadio all'altezza della città di Milano. Al momento non abbiamo accantonato nessuna ipotesi: gli scenari sono sostanzialmente due, la ristrutturazione di San Siro oppure un nuovo stadio nell'area di concessione di San Siro. Faremo le valutazioni del caso insieme al Milan".


日本語版  Versi Bahasa Indonesia  English Version  中文版  Versión Española 

Load More