DE LA FUENTE: "HO LA FORTUNA DI ALLENARE UN GRUPPO FANTASTICO"

Ospite negli studi di RMC Sport, il tecnico dell'Inter Femminile Sebastian De La Fuente ha ripercorso le varie tappe del successo nerazzurro

MILANO - Ospite negli studi di RMC Sport, il tecnico della prima squadra femminile Sebastian De La Fuente ha ripercorso le principali tappe del successo nerazzurro. Un percorso culminato con la vittoria del campionato con 4 turni di anticipo: 18 vittorie in altrettanti incontri di campionato, 66 gol fatti e 6 subiti i numeri del successo interista.

"L'Inter aveva già un Settore Giovanile, l'acquisizione ad ottobre 2018 di Primavera e Prima Squadra hanno completato quanto cominciato negli anni precedenti. Il passaggio ufficiale a FC Internazionale Milano ha dato grande forza a tutto l'ambiente, oltre a visibilità e responsabilità nuove. Per noi ha significato tanto, è un onore poter vestire ogni giorno questi colori".

"All'inizio della stagione non sapevamo dove collocarci perchè affrontavamo nuove squadre. Tuttavia, ci siamo posti due obiettivi chiari: senso di appartenza e identità di squadra. Direi che questo gruppo ha dimostrato di avere grandi qualità, tecniche ma non solo. Siamo sempre rimasti tutti uniti e, passo dopo passo, abbiamo ottenuto grandi risultati. Alleno un gruppo di ragazze fantastico, che sanno ascoltare e apprendere molto in fretta. E' davvero un piacere poter lavorare con loro".

"Il tributo di San Siro è stato un qualcosa di fantastico: dobbiamo ringraziare la società per averci dato la possibilità di ricevere l'applauso di più di 55mila persone. Penso sia stato il perfetto coronamento della nostra stagione. Il calcio femminile deve crescere ancora tanto, ma sono certo che queste rappresentino grandi opportunità per far conoscere questo sport".

"Il vice-presidente Javier Zanetti è un esempio per tutto il gruppo. La sua vicinanza infonde grande forza a tutte le ragazze. Forza che dovremo avere anche nelle prossime partite, per provare a chiudere il campionato vincendo tutte le partite".


Load More