Conte: "Giochiamo per ottenere sempre il massimo"

CONTE: "GIOCHIAMO PER OTTENERE SEMPRE IL MASSIMO"

Il tecnico nerazzurro alla vigilia della sfida contro la Sampdoria: "Dare continuità ai risultati è fondamentale per essere protagonisti"

MILANO – Dopo il successo nel turno infrasettimanale contro la Lazio, l’Inter si prepara per 6^ giornata di Serie A TIM in programma sabato alle 18.00 allo stadio “Luigi Ferraris”. Alla vigilia del match contro la Sampdoria Antonio Conte ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa: " Marassi è sempre un’insidia, un campo difficile, la Sampdoria è una buona squadra guidata da un tecnico molto bravo come Di Francesco. È partito con un sistema di gioco che ha cambiato in corso d’opera ma al di là dei sistemi di gioco dovremmo fare attenzione perché sarà una partita difficile, è la classica gara in cui abbiamo tantissimo da perdere. La partita più importante, della vita è quella da giocare, per noi oggi la Partita (con la P maiuscola) è quella contro la Sampdoria, le altre gare verranno affrontate successivamente. Questa è la quinta partita in pochi giorni ed è giusto scegliere una formazione equilibrata, che dia garanzia con lo scopo di ottenere sempre il massimo”.

L’Inter affronta la Sampdoria da prima in classifica a punteggio pieno: “Nessuno parte per perdere, nella nostra testa ogni partita c’è la ferrea volontà di ottenere la vittoria. Il fatto che abbiamo ottenuto delle vittorie consecutive è importante perchè è frutto del lavoro che stiamo facendo, della disponibilità dei ragazzi ma noi dobbiamo continuare con la stessa voglia e volontà cercando sempre di migliorarci per dare continuità ai risultati che è fondamentale per essere protagonisti. Una squadra per diventare una grande squadra deve dare stabilità, continuità, certezze. Noi abbiamo un percorso davanti e stiamo cercando di migliorare soprattutto sotto questo punto di vista”.

A proposito dei margini di crescita del gruppo: “La forza della difesa si attribuisce a tutta la squadra, la fase difensiva tocca 11 giocatori coinvolti. La cosa più importante è riuscire ad avere un equilibrio tra la fase difensiva e offensiva. La qualità del campionato quest’anno si è alzata. Noi dovremmo lottare con tutte le forze per fare il nostro meglio poi bisognerà vedere quale sarà il nostro meglio. Quando parlo di crescita parlo di tutto, anche di leadership. Noi abbiamo margini di miglioramento in tutto e il mio compito è di far crescere i giocatori sotto tutti gli aspetti. Una o due vittorie non mi fanno cambiare il pensiero, bisogna continuare a lavorare sodo per fare il massimo per la nostra squadra. Questo gruppo non è il primo a vincere cinque partite. C’è uno storico che ci deve far drizzare le antenne e far capire che i cavalli buoni si vedono all’arrivo”.

Infine lo stato di forma della squadra dopo l’impegno infrasettimanale contro i biancocelesti deciso dal gol di D'Ambrosio: “I calciatori stanno bene, chi aveva avuto piccoli acciacchi ha recuperato. D’Ambrosio è un giocatore da calcio moderno perché riesce a ricoprire più ruoli, sono contento di avere questo tipo di giocatore perché permette di sfruttare questa sua polivalenza a livello calcistico”.


Versi Bahasa Indonesia  Versión Española  中文版  English Version  日本語版 

Load More