10 ANNI FA L'INCREDIBILE GOL DI MAICON IN INTER-JUVENTUS 2-0

Il 16 aprile 2010 la rete del brasiliano e quella di Eto'o regalarono il successo ai nerazzurri

1/14
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon
Inter-Juventus 2-0: nel 2010 il gol capolavoro di Maicon

MILANO - Quando la forza e la grazia si mettono a danzare assieme, c'è solo una cosa che può farle andare allo stesso passo: il ritmo. Uno, due, tre, quattro. Contatele, le battute, su quello che succede al 30' del secondo tempo di Inter-Juventus, 16 aprile 2010. Dieci anni fa.

La palla sputata in aria dalla difesa della Juventus cade a picco dalle parti di Douglas Maicon. Per tutti è il Colosso. La sua coscia è il luogo in cui il pallone finisce di precipitare. Si accomoda, con un piccolo balzo: uno. Amauri si fa incontro, il tocco di punta è veloce e grazioso allo stesso tempo: due. A questo punto, il capolavoro di self-control. È ancora la coscia ad aggiustare il viaggio della palla: tre. Poi il gesto finale, un mix di straordinaria coordinazione, incredibile precisione, esatta potenza: quattro. Riguardare la traiettoria del pallone è poesia, è un istante che percorre la storia di una stagione e invece dura un attimo, fino a gonfiare la rete.

Il boato del pubblico, la corsa verso i compagni in panchina, l'esaltazione generale. Mancavano solo 15 minuti al termine di un Inter-Juventus stregato e pesantissimo per la corsa scudetto. La vittoria era fondamentale, le occasioni soprattutto nella ripresa - con i bianconeri in 10 - a ripetizione. Eto'o che calcia alto, Milito che non riesce a deviare da due passi, le parate di Buffon nel primo tempo su Motta e nella ripresa su Stankovic. Un assedio, culminato con il gol di Maicon.

E ribadito prima dalla clamorosa traversa di Balotelli su punizione, poi dal 2-0 liberatorio di Eto'o, sul tiro-cross svirgolato da Muntari. Gol, maglietta al vento ed esultanza sfrenata. Un 2-0, dieci anni fa, da ricordare e da rivedere. Un piccolo, grande pezzo di Triplete è passato su quel binario, tracciato dal Colosso-ballerino Douglas Maicon. (rivedi gli highlights del match nel video in fondo all'articolo)

PUOI RIVIVERE ANCHE TU LA STORIA NERAZZURRA CON BORN INTER: CLICCA SUBITO QUI!

INTER-JUVENTUS 2-0

Marcatori: 30' st Maicon, 47' st Eto'o

Inter: 12 Julio Cesar; 13 Maicon, 6 Lucio, 25 Samuel, 4 Zanetti; 8 Thiago Motta (1' st Stankovic), 19 Cambiasso; 27 Pandev (10' st Balotelli), 10 Sneijder (44' st Muntari), 9 Eto'o; 22 Milito
A disposizione: 21 Orlandoni, 2 Cordoba, 23 Materazzi, 89 Arnautovic
Allenatore: José Mourinho

Juventus: 1 Buffon; 15 Zebina, 5 Cannavaro, 3 Chiellini, 6 Grosso; 8 Marchisio (33' st Salihamidzic), 4 Melo, 22 Sissoko; 28 Diegi; 10 Del Piero (42' pt Poulsen), 9 Iaquinta (27' st Amauri)
A disposizione: 13 Manninger, 7, 16 Camoranesi, 29 De Ceglie, 33 Legrottaglie
Allenatore: Alberto Zaccheroni

Arbitro: Antonio Damato (sez. arbitrale di Barletta)
Ammoniti: 18' pt Samuel, 20' pt Melo, 21' e 37' pt Sissoko, 21' pt Thiago Motta, 29' st Chiellini, 48' st Eto'o, 48' st Balotelli.
Espulso: 37' pt Sissoko.


Versión Española  English Version  日本語版  Versi Bahasa Indonesia 

Load More