Dzeko, doppietta, quota 50 e MVP: "L'Inter mi ha preso per questo"

DZEKO, DOPPIETTA, QUOTA 50 E MVP: "L'INTER MI HA PRESO PER QUESTO"

L'attaccante bosniaco ha deciso la sfida con lo Shakhtar grazie a due gol nella ripresa

MILANO - Due gol pesantissimi, che hanno rotto l'incantesimo: quello di uno Shakhtar che - dopo i 5 gol presi nella semifinale di Europa League del 2020 - aveva chiuso a doppia mandata la propria porta. Due gol per il 2-0 nella serata di San Siro che porta l'Inter a quota 10 nel Gruppo D di Champions League. L'attaccante bosniaco arriva in doppia cifra: 10 gol (7 in Serie A, 3 in Champions) e ritrova una doppietta in Champions che gli mancava dal 2018 con la maglia della Roma. Ma, soprattutto, quello di Dzeko è il 50esimo gol nelle coppe europee tra Champions League (25 reti in 60 presenze) ed Europa League (25 in 48).

"L'Inter mi ha preso per questo e io sto cercando di dare il mio contributo - ha detto nel post partita ai microfoni di Sky Sport -. Nel primo tempo abbiamo sbagliato tante occasioni ma dobbiamo anche dare il giusto merito a Trubin, che ha fatto ottime parate. In partite come queste bisogna avere pazienza, cercare di non prendere gol e poi insistere, come abbiamo fatto nel secondo tempo".

"Non sapevo di essere arrivato a 50 gol nelle coppe: quello che contava era fare gol per l'Inter, questi tre punti sono fondamentali e ci avvicinano all'obiettivo ottavi".

Dzeko racconta l'intervallo del match, dopo un primo tempo con 15 tiri e nessun gol: "Sembrava una partita stregata, con anche due gol annullati. Inzaghi ci ha detto di stare tranquilli e di continuare come nel primo tempo, siamo stati bravi a non farli giocare per vie centrali, io e Lautaro abbiamo cercato soprattutto nel primo tempo di mandarli sull'esterno dove arrivavano Barella e Hakan in pressione. Dovevamo sfruttare quelle palle rubate in avanti".


中文版  English Version  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia 

INTER 2-0 SHAKHTAR | DZEKO + LAUTARO + CALHA + DARMIAN + PERISIC EXCLUSIVE INTERVIEWS

Load More