FOCUS UNGHERIA: INTER CAMPUS AGLI OCCHI DEI PROTAGONISTI

Lo sport che rende i villaggi un posto bello in cui vivere: il racconto di Andrea Bergner, storica referente del progetto nerazzurro

1/1

L'Ungheria è un paese con una popolazione rom in crescita, la maggior parte della quale composta da lavoratori dei campi di ceto basso, che vive nelle zone rurali e spesso ghettizzate. Negli ultimi dieci anni, l’associazione no profit Love is the Answer ha lavorato in queste aree emarginate e periferiche con lo scopo di garantire istruzione e integrazione ai meno privilegiati.

In questo contesto, la collaborazione con Inter Campus si è focalizzata su tre tipologie di intervento:

  • la prima a Szendrolad, villaggio nella parte nordorientale del paese, consiste nell’aiutare i bambini rom ad integrarsi nella società ungherese attraverso il calcio ed i suoi valori, così da imparare nuovi modelli di comportamento e culturali. In questo modo, i bambini del progetto hanno imparato il valore della collaborazione e del lavorare in gruppo, partecipando ad attività estive organizzate lontano dalle proprie comunità ghettizzate, incontrando ed interagendo con compagni di diversa provenienza. Importanti e profonde amicizie sono così nate grazie al gioco del calcio.
  • l’intervento più recente, iniziato l’anno scorso a Debrecen nell’estremo est del paese, ha l’obiettivo di arginare l’esodo rurale dei giovani a favore dei più attrattivi contesti urbani. E’ proprio questa migrazione ad alimentare la crisi economica e sociale delle campagne ungheresi, che cerchiamo di contrastare rendendo i villaggi un posto bello in cui crescere.
  • infine Budapest, dove invece sono i bambini e le bambine dell’orfanotrofio di Cepsko a far parte della famiglia di Inter Campus.

Tanti modi di intendere lo sport, ma un’unica maglia che unisce tutti: quella di Inter Campus insieme a Love is the Answer per lo sviluppo e l’integrazione.


English Version 

Tags: inter campus
Load More