PRIMAVERA, INTER-PISA 8-1

Quarta vittoria in campionato per i ragazzi di mister Vecchi. Tripletta di Pinamonti e reti di Carraro, Belkheir, Bollini, Emmers e Rivas

SESTO SAN GIOVANNI - Dopo lo stop di Roma, riprende nel migliore dei modi la marcia della Primavera di Stefano Vecchi, che nel posticipo della 5^ giornata batte 8-1 il Pisa al "Breda" conquistando la quarta vittoria in cinque gare di campionato. Il tecnico nerazzurro deve rinunciare a due titolarissimi: l'infortunato Vanheusden, sostituito al centro della difesa da Marco Andreolli, in prestito dalla prima squadra per mettere minuti nelle gambe dopo la buona mezz'ora disputata nella partitella contro il Lugano, e allo squalificato Awua, rimpiazzato nel cuore della mediana da Marco Carraro.   

Proprio il classe 1998 di Dolo sblocca il risultato dopo soli tre minuti di gioco: Rivas raccoglie il traversone di Zonta dalla destra e appoggia al limite per il numero 4 nerazzurro, che lascia partire un mancino imprendibile per Bruno. Il vantaggio certifica la supremazia dei ragazzi di Vecchi, che continuano a dominare il match e al 6' vanno vicinissimi al 2-0 con il doppio tentativo di Danso, prima murato dalla retroguardia toscana, poi sfortunato con una traiettoria che si spegne di poco a lato.   

L'Inter è padrona del campo ma al 18' un contatto tra Andreolli e Lupoli viene punito con il calcio di rigore da Capraro: lo stesso classe '87, aggregato dalla prima squadra, supera Di Gregorio dal dischetto e firma il pareggio. Giusto il tempo di metabolizzare il colpo e i nerazzurri si ributtano in avanti. Alla mezz'ora il guizzo di Belkheir, stoppato da Bruno, è il preludio al 2-1: una splendida giocata di Rivas sulla sinistra permette al numero 11 algerino di battere l'estremo difensore ospite da distanza ravvicinata. 

Zonta e compagni non si accontentano e prima dell'intervallo mettono in cassaforte i tre punti con lo straordinario uno-due di Pinamonti: al 40' il centravanti di Cles non sbaglia davanti a Bruno; poi, un minuto più tardi, mette a segno il 4-1 con una splendida azione personale conclusa con un destro che si infila nell'angolino. 

La ripresa si apre con un cambio per parte: Raffaeta rileva Salvi nel Pisa, mentre nell'Inter Vecchi inserisce Cagnano al posto di Andreolli. Il copione però è sempre lo stesso. Passano meno di quattro minuti e Pinamonti trova ancora la via del gol: preciso traversone dalla destra di Bakayoko e piatto vincente del numero 9 nerazzurro, che infila Bruno sul primo palo firmando tripletta e pokerissimo.

Il Pisa prova a reagire sfruttando l'esperienza del fuori quota Lupoli: al 50' l'attaccante bresciano vede il suo diagonale stamparsi sulla faccia interna del palo. Vecchi concede qualche minuto a Bollini ed Emmers e sono proprio i due neo entrati ad arrotondare ulteriormente il punteggio con due splendide iniziative personali che portano al 7-1. Nei minuti finali arriva anche il gol di Rivas, che firma l'ottavo gol con cui si chiude il match.

INTER-PISA 8-1
Marcatori: Carraro (3'), Lupoli (18', rig.), Belkheir (31'), Pinamonti (40', 41', 4' st), Bollini (25' st), Emmers (36' st), Rivas (45' st)

INTER: 1 Di Gregorio; 2 Gravillon, 5 Andreolli (1' st Cagnano 14), 3 Lombardoni; 7 Bakayoko, 8 Zonta (16' st Bollini 19), 4 Carraro, 10 Danso, 6 Rivas; 9 Pinamonti, 11 Belkheir (33' st Emmers 16).
A disposizione: 12 Mangano, 13 Chiarion, 15 Minelli, 17 Putzolu, 18 N'Diaye, 20 Gaydu, 21 Dekic, 22 Butic, 23 Souare.
Allenatore: Stefano Vecchi

PISA: 1 Bruno; 2 Birindelli (21' st Pietranera 13), 4 Balduini (15' st Nencioni 15), 6 Salvi (1' st Raffaeta 14), 3 Favale; 11 Bertoni, 5 Castellacci, 8 Grandoni; 10 D'Angina, 9 Micchi, 7 Lupoli. 
A disposizione: 12 Ametrano, 16 Gherlandoni, 17 Mastagni, 18 Baronti, 19 Fillanti, 20 Borgioli, 21 Nasini, 22 Adami, 23 Paladino.
Allenatore: Alessandro Grandoni

Ammoniti: Gravillon (38'), Cagnano (27' st), Micchi (31' st)

Recupero: 0' - 2'

Arbitro: Aristide Capraro
Assistenti: Colizzi e Guglielmi


Versi Bahasa Indonesia 

Load More