MATCH REVIEW: MILAN-INTER 0-2

Brozovic e Lukaku gol, #DerbyMilano tutto tinto di nerazzurro

MILANO - Partite speciali hanno bisogno di gesti speciali, forti, unici. Nessun gol è banale ma quelli segnati nei derby hanno un sapore buono e duraturo. Chiedere a Marcelo Brozovic e Romelu Lukaku. Sono loro gli uomini copertina del #DerbyMilano, una partita condotta per 95' dai nerazzurri. Perché se il Milan ha avuto un possesso di palla superiore (seppur di poco), lo ha fatto principalmente con una manovra orizzontale che raramente ha messo in difficoltà i giganti della difesa nerazzurra. Handanovic ha una sola parata a referto, su un tiro senza pretese di Piatek. Un chiaro segnale dell'andamento del match: 16 tiri nerazzurri contro i 9 rossoneri (dei quali appunto solo uno nello specchio), 2 gol, 3 pali.

Si può dominare una partita in tanti modi. L'Inter contro il Milan lo ha fatto sul piano del ritmo, dell'aggressione alta, della fisicità nei contrasti: si è sporcata le mani, ha sudato ogni singolo pallone del match.

Impossibile non partire dalla prova della difesa. Godin ha mostrato i muscoli, incantando i tifosi nerazzurri per capacità di lettura: trascinatore, anche negli assalti. Al suo fianco Skriniar e De Vrij sono stati impeccabili anche e soprattutto in fase di costruzione, con percentuali di passaggi riusciti altissime (91,8% e 95,8%). Costruire dal basso e partecipare alla manovra, uno dei diktat di Conte, messo in pratica alla perfezione.

Poi c'è la prova dei centrocampisti, pugnaci e precisi, generosi e inventori. Marcelo Brozovic ha dipinto una partita ai limiti della perfezione: 70 passaggi, dei quali 47 nella metà campo avversaria, una precisione del 91,4%, il gol del vantaggio. Il tutto all'interno degli oltre 13 chilometri percorsi in partita, come sempre il più generoso. E c'è di più: il croato è l'unico centrocampista in Serie A ad aver segnato almeno un gol in tutte le ultime sei stagioni.

Il gol del vantaggio è arrivato con una combinazione scaltra con Sensi, ancora una volta protagonista in questo avvio di stagione: ha preso parte attiva a quattro gol nelle sue quattro presenze in maglia nerazzurra in Serie A, con due reti, un assist e un rigore procurato. Brozovic, a quota due, ha già eguagliato il bottino di gol della scorsa stagione. Barella ha bagnato invece il suo primo #DerbyMilano con l'assist per Lukaku del 2-0: una prova solida quella del centrocampista ex Cagliari, fatta di 7 possessi guadagnati, due tiri e quattro cross.

In una partita fatta anche di legni clamorosi (D'Ambrosio su tutti, ma anche Politano e Candreva) è arrivata la rete della sentenza di Romelu Lukaku, primo belga della storia a segnare nel #DerbyMilano: terzo gol in nerazzurro per lui, arrivato con un colpo di testa magistrale. L'attaccante è un abituée delle partenze lanciate: in tutte le ultime quattro stagioni ha segnato almeno tre reti in campionato nelle sue prime quattro presenze.

Così, di squadra, l'Inter ha vinto il #DerbyMilano. Siamo imbattuti negli ultimi sette incontri con il Milan in Serie A (quattro vittorie, tre pareggi). Ma soprattutto è stata dipinta, ancora una volta, una notte tutta nerazzurra.


Load More