Peppino, eterno interista

PEPPINO, ETERNO INTERISTA

Oggi avrebbe compiuto 99 anni l’Avvocato Giuseppe Prisco, per tutti Peppino

MILANO – Le sue frasi, l’ironia e la sua intelligenza ci fanno compagnia anche oggi, come se anche in questi 19 anni ci avesse accompagnato con la sua passione e la sua innata capacità di strappare un sorriso a tutti, interisti e rivali.

Dirigente unico e uomo straordinario, avvocato e vicepresidente dell'Inter dal 1963 al 2001. Oggi Peppino Prisco, avrebbe compiuto 99 anni, nato a Milano, il 10 dicembre del 1921 e scomparso 2 giorni dopo aver compiuto 80 anni, solo dopo aver visto vedere tornare al gol Ronaldo, nella partita contro il Brescia del dicembre 2001.

 "Di Ronaldo ho una foto sulla scrivania, accanto a quella di Meazza. Prima c'era in mezzo quella dei miei genitori, ma l'ho tolta, sperando che capissero…".

Per tutti rimane un simbolo eterno di interismo, per l’amore e per la dedizione, le qualità e i valori messi a servizio dell’Inter.

"Servire sempre e solo l'Inter".

Prisco ha segnato mezzo secondo di storia del Club, ha intrecciato la sua vita a quella degli Alpini e ha lasciato il segno nella sua professione: principe del Foro ma soprattutto interista e alpino. Ha vissuto i nostri colori con un amore viscerale ma anche con intelligenza, competenza e sarcasmo, qualità che gli hanno permesso di vincere tutto da dirigente ma anche di conquistare l’amore dei tifosi e l’ammirazione degli avversari.

Tanti auguri Peppino!


Load More