Stellini: "La mentalità è la cosa più importante, la squadra non molla nulla"

STELLINI: "LA MENTALITÀ È LA COSA PIÙ IMPORTANTE, LA SQUADRA NON MOLLA NULLA"

Le parole del vice allenatore nerazzurro dopo Inter-Roma: "È ancora più bello vedere i ragazzi che continuano a inseguire la vittoria"

MILANO - Quindicesima vittoria consecutiva in casa per l'Inter, che continua a vincere anche dopo la conquista matematica del 19° Scudetto: al "Meazza" nell'ultimo turno infrasettimanale della Serie A 2020-2021, i ragazzi di Antonio Conte battono 3-1 la Roma grazie ai gol di Brozovic, Vecino e Lukaku. 

Al termine del match, ecco l'analisi del vice allenatore nerazzurro Stellini: "L'atteggiamento che si è visto oggi è quello che cerchiamo e abbiamo chiesto dal primo giorno. In un momento gioioso come questo, a mente libera, è ancora più bello vedere la squadra che non molla. Questo fa parte della crescita che dobbiamo avere, del lavoro che il Mister ha portato dal primo momento. La mentalità è la cosa principale e dai ragazzi ci aspettiamo che giochino sempre per vincere, per aggredire l’avversario e riuscire a dominarlo".

"Dopo il doppio vantaggio, oggi siamo stati bravi a riattaccare subito la spina e a ricompattarci quando la Roma ha accorciato le distanze. I ragazzi sono stati bravi a portare a casa anche questa vittoria".

Infine parole di elogio per Matias Vecino, che dopo aver ritrovato il campo ha riassaporato  anche la gioia del gol: "Matias è stato sfortunato con l'infortunio ma ha lavorato sempre bene ed è stato bravo ad aspettare il suo momento. Ora il momento è arrivato e si è fatto trovare pronto, come sempre. È un ragazzo che merita il meglio e va elogiato, ma non è l'unico di questo gruppo. Anche Ranocchia ha fatto due ottime gare, così come Pinamonti che oggi ha confermato di essere cresciuto tanto e di essere un giovane di grandi prospettive".


中文版  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  English Version  Versión Española 

Inter-Roma, l'intervista a Stellini

Load More