Torna il campionato, pronti per Atalanta-Inter?

TORNA IL CAMPIONATO, PRONTI PER ATALANTA-INTER?

Tutte le curiosità, i numeri e le statistiche della sfida di domenica alle 20:45

MILANO – Dopo i 120 minuti in campo contro la Juventus che hanno permesso all’Inter di alzare la sesta Supercoppa della storia nerazzurra, domenica torna il campionato. Alle 20:45 la squadra di Simone Inzaghi scenderà in campo al Gewiss Stadium per la sfida contro l’Atalanta. L’Inter si presenta al match da prima in classifica a quota 49 punti dopo 20 giornate di campionato, con il miglior attacco della competizione e la seconda miglior difesa (51 gol fatti, 16 subiti). Dall’altra parte i bergamaschi con 41 punti conquistati dopo 20 giornate e il terzo miglior attacco della competizione (44 gol segnati, dietro a Inter e Milan).

STATO DI FORMA

Questa potrebbe diventare la terza occasione in cui una squadra va a segno in 40 partite consecutive in Serie A: l’Inter è a quota 39, meglio ha fatto solo la Juventus, nel dicembre 2017 (44) e marzo 2014 (43). In aggiunta, i nerazzurri sono, insieme al Bayern Monaco, le uniche due squadre che sono andate a segno in tutte le gare disputate in stagione nei cinque grandi campionati europei.

L’Inter ha ottenuto almeno 49 punti dopo 20 gare in una stagione di Serie A per la terza volta nell’era dei tre punti a vittoria, dopo il 2006/2007 (54) e il 2007/2008 (50).

I nerazzurri hanno tenuto la porta inviolata in tutte le ultime quattro partite di Serie A lontano da San Siro: non ha mai fatto meglio nell’era dei tre punti a vittoria (quattro clean sheet di fila fuori dal Meazza anche nell’ottobre 1994 e nel gennaio 2006).

Per la prima volta nella sua storia, l’Atalanta ha toccato la soglia dei 40 punti nelle prime 20 gare giocate in una stagione di Serie A (41 nel torneo in corso) – il precedente record era di 36, stabilito proprio lo scorso campionato.

L’Atalanta conta tre successi in casa in questo campionato, a fronte di tre pareggi e tre sconfitte: sono 12 i punti ottenuti in gare interne nel torneo in corso, almeno cinque in meno rispetto ad ogni altra squadra attualmente nelle prime otto posizioni in classifica.

Dopo una serie di sei successi consecutivi, l’Atalanta ha vinto solo una delle ultime tre gare di campionato (1N, 1P), 6-2 contro l’Udinese nell’ultima giornata.

SCONTRI DIRETTI

Inter e Atalanta si sono affrontate in 121 incontri in Serie A: il bilancio premia l’Inter che ha ottenuto 64 successi a fronte dei 24 dei bergamaschi – completano 33 pareggi.

L’Inter è rimasta imbattuta nelle ultime sei gare di Serie A contro l’Atalanta, in quattro di questi incontri la partita è terminata in parità (2V) – nel periodo i nerazzurri hanno tenuto la porta inviolata tre volte.

A partire dalla stagione 2017/18 l’Atalanta è rimasta a secco di gol in cinque gare (su nove) contro l’Inter in Serie A, almeno due volte in più che contro qualsiasi altra squadra nel periodo.

PRECEDENTI IN CASA DELL’ATALANTA

Perfetto equilibrio nelle ultime otto gare giocate a Bergamo tra Atalanta e l’Inter in campionato: due successi per parte e quattro pareggi.

L’Atalanta non ha ripetuto lo stesso risultato in due gare di fila in nessuna delle ultime 10 partite interne contro l’Inter in Serie A, nel periodo ha ottenuto tre successi, due sconfitte e cinque pareggi (tra cui uno nell’incontro casalingo più recente contro i meneghini, 1-1 nel novembre 2020).

L’Inter è andata a segno in 22 delle ultime 23 trasferte di Serie A contro l’Atalanta – l’unica eccezione nel parziale è uno 0-0 nell’aprile 2018: 96 i gol segnati fuori casa dall’Inter contro l’Atalanta.

STATISTICHE GENERALI

Inter (603) e Atalanta (614) sono le due squadre che toccano più volte il pallone in area avversaria in questa Serie A e che hanno recuperato più punti da situazione di svantaggio (14 Atalanta, 13 Inter e Lazio).

L’Inter è la squadra che ha segnato più volte il primo gol dell’incontro in questa Serie A (16) e l’unica che non ha perso nelle restanti partite in cui ha incassato la prima rete della partita (quattro vittorie in quattro precedenti).

Atalanta e Inter sfruttano le situazioni di palla inattiva in modo diametralmente opposto: i nerazzurri con 17 reti da gioco fermo in questo campionato, più di ogni altra avversaria, mentre i bergamaschi ne contano appena tre, nessuno ne ha realizzati meno.

Nonostante l’Inter abbia il miglior attacco del campionato con 51 reti messe a segno, è l’Atalanta la formazione che ha trovato più volte la rete su azione (41 a 34).

La squadra di Gasperini è quella che ha incassato meno reti nel torneo in corso su palla inattiva (cinque), mentre nessuna formazione ha subito meno gol rispetto a quella di Inzaghi su azione (nove, come il Napoli).

Nessuna squadra ha subito meno gol di testa dell’Atalanta nel torneo in corso (uno, come il Venezia), mentre l’Inter è la formazione che ha realizzato più reti con questo fondamentale (13).

FOCUS GIOCATORI

Quattro dei dieci giocatori coinvolti in almeno 13 gol in questa giocano all’Atalanta (Duván Zapata e Mario Pasalic) o all’Inter (Hakan Calhanoglu e Lautaro Martínez) – tutti hanno preso parte esattamente a 13 reti.

Hakan Calhanoglu e Luis Muriel sono i due giocatori che servono in media più assist rispetto ai minuti giocati in questa Serie A (min. 4 passaggi vincenti): uno ogni 148 minuti per l’attaccante dell’Atalanta, uno ogni 166 minuti per il centrocampista dell’Inter.

Edin Dzeko è l’unico giocatore che ha messo a segno più di una rete sia di destro, di sinistro e di testa in questa stagione di Serie A. L’attaccante ha realizzato sette gol nella competizione contro l’Atalanta, contro nessuna avversaria ne conta di più (sette reti anche contro il Bologna).

Lautaro Martínez ha segnato tre gol in cinque sfide contro l’Atalanta in Serie A, tra cui uno nel suo primo e nel suo ultimo confronto contro la Dea in campionato.

Milan Skriniar ha segnato cinque delle sue dieci reti in Serie A in inverno – tra queste una marcatura nell’ultimo turno di campionato e una contro l’Atalanta marzo 2021.

Joaquín Correa ha realizzato due gol nelle sue ultime tre presenze contro l’Atalanta in Serie A, tutte con la Lazio.

L’unica rete su punizione diretta di Nicolò Barella in Serie A è arrivata nel settembre 2018 contro l’Atalanta (con la maglia del Cagliari).

Danilo D'Ambrosio ha segnato il suo primo gol in Serie A nel settembre 2012 contro l’Atalanta, con la maglia del Torino; il difensore dell’Inter è anche andato in rete nella sua ultima presenza da titolare contro i bergamaschi nella competizione, nell’agosto 2020.

La prossima sarà la 100a gara per Alessandro Bastoni e la 50a per Arturo Vidal con la maglia dell’Inter in tutte le competizioni. Sarà anche la 350ª gara in Serie A con l’Inter per Samir Handanovic, la 200ª in nerazzurro nella competizione per Danilo D’Ambrosio e la 100ª per Matías Vecino.

Roberto Gagliardini ha giocato le sue prime 14 partite di Serie A nel 2016 con l’Atalanta; anche Alessandro Bastoni ha fatto il suo esordio nel massimo campionato con i bergamaschi: sette presenze tra il 2017 e il 2018.

SQUALIFICATI E DIFFIDATI

SQUALIFICATI

Atalanta: -

Inter: -

DIFFIDATI

Atalanta: Demiral

Inter: Lautaro Martínez, Vidal

VERSO ATALANTA-INTER | ASCOLTA LA NUOVA PUNTATA DI KICK OFF!

 

Ascolta "KICK OFF | Tomo como rey 👑" su Spreaker.


English Version  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia 

Tags: statistiche
Load More