COMO, ITALY - AUGUST 12: Head Coach Simone Inzaghi of FC Internazionale speaks with the media during the FC Internazionale Press Conference to present  Lecce v Inter at Appiano Gentile on August 12, 2022 in Como, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)



Squadra

12 ago 2022

Le parole del tecnico nerazzurro nella conferenza stampa alla vigilia di Lecce-Inter


APPIANO GENTILE - Comincia una nuova stagione: sabato 13 agosto alle 20.45 l'Inter scenderà in campo contro il Lecce allo stadio "Via del Mare" nella prima giornata della Serie A 2022/23. Alla vigilia della sfida con i giallorossi, mister Simone Inzaghi ha risposto alle domande dei giornalisti in conferenza stampa:

Finalmente mister si ricomincia: quanto è soddisfatto del lavoro svolto nel precampionato e quanta voglia c’è di tornare a giocare per i 3 punti?

"C'è tanta voglia di cominciare: abbiamo fatto un buon lavoro fin dal 6 luglio e abbiamo giocato tante partite, molte delle quali impegnative. Volevamo misurarci con squadre più avanti di noi nella preparazione. Domani a parte D'Ambrosio saranno tutti disponibili".

Giocherà Brozovic? A che punto è la costruzione della squadra? "Brozovic si è allenato regolarmente, domani penso sarà della partita. Per quanto riguarda il mercato la squadra è questa, come abbiamo concordato: ci aspettiamo solo un rinforzo in difesa".

Come ha visto Lukaku in questa preseason?

"Sta molto bene, ha lavorando bene come anche gli altri tre giocatori d'attacco. È stato via un anno, ora sta cercando di integrarsi al meglio, ma non è nuovo qui all'Inter. Sono molto contento di tutti i miei attaccanti, mi danno tantissime garanzie".

Ha mai avuto in rosa due portieri così forti?

"È una grande risorsa per noi. Conosciamo il valore di Handanovic, mentre Onana è un ragazzo molto sveglio, sta facendo molto bene e si è integrato facilmente. Quest'anno avrà le sue opportunità, per me e staff è un'opzione importante in più".

L'anno scorso avete vinto 2 trofei : pensi che sarà un anno importante?

"Deve esserlo: siamo l'Inter e abbiamo il dovere di ambire al massimo. La squadra è invariata, abbiamo riportato Lukaku e preso giocatori molto funzionali, come Mkhitaryan, Onana, Asllani e Bellanova, che hanno voglia di imparare e tanta qualità. Puntiamo al massimo, l'anno scorso abbiamo avuto un ottimo percorso con due trofei e uno scudetto perso per soli 2 punti. I nostri avversari sono forti e hanno investito tanto, ma anche loro sanno che troveranno l'Inter sulla loro strada per tutto l'anno".

Quale insegnamento vi ha lasciato lo scorso campionato?

"Abbiamo fatto le nostre analisi e guardato indietro. L'immagine dell'ultima partita è rimasta impressa nella mente di tutti: il popolo nerazzurro si è stretto intorno a noi. L' anno scorso abbiamo trovato una squadra più brava di noi in campionato, dovremo fare ancora meglio".

Come si sente rispetto a un anno fa?

"Ho tante certezze, ho un anno in più di lavoro con la squadra. L'anno scorso ereditavo una formazione con il mio stesso modulo e avevo giocatori nuovi con cui mi sono trovato benissimo, oltre che con il popolo nerazzurro che ci ha supportato per tutta la stagione. Molte squadre lotteranno per vincere, ma il mio focus è solamente sul Lecce. Sono una squadra neopromossa, avranno il loro pubblico e tanto entusiasmo, in più giocano insieme già dall'anno scorso e sono allenati molto bene. Dovremo fare una partita vera, da Inter per riuscire a vincere".

Come si sono inseriti i nuovi acquisti?

"Tutti hanno lavorato bene, per domani ho qualche dubbio sulla formazione che scioglierò il giorno della gara: tutti stanno provando a mettermi in difficoltà".

Qual è il sentimento prevalente per questo inizio di stagione?

"C'è tanto orgoglio di aver fatto una grandissima stagione, grazie ai ragazzi, alla squadra e al pubblico. Siamo stati una cosa unica, abbiamo lavorato insieme per vincere dei trofei e ci siamo riusciti, ma bisogna guardare avanti. Sarà un campionato anomalo, impegnativo e difficile, qualcosa di nuovo anche per noi allenatori. Chi non andrà al mondiale potrà svolgere una sorta di secondo ritiro, mentre per gli altri sarà ancora più impegnativo".

Ha lavorato su qualche aspetto in particolare?

"Nell'ultima settimana i carichi sono diminuiti, abbiamo svolto la preparazione per essere pronti domani. Abbiamo giocato molte partite internazionali di grande intensità, sappiamo che in questo campionato bisogna partire subito nel migliore dei modi".

D'Ambrosio potrebbe essere un'opzione per giocare al centro della difesa?

"Ci aspettiamo un rinforzo, ma comunque Skriniar ha giocato tante volte in quel ruolo facendo molto bene. Danilo e anche Darmian sono giocatori molto importanti, che possono svolgere diversi compiti. Ad oggi probabilmente giocherebbe Skriniar al centro della difesa senza De Vrij".

Darmian e Dimarco sono stati impiegati in posizione invertita nelle ultime amichevoli: un esperimento che continuerà? Come sta Gosens?

"Volevo provare alcune alternative visto che Gosens è stato fuori per 3-4 giorni. Ho alternato loro due a sinistra, ma Robin è tornato al meglio. Domani penso non ci siano dubbi sul fatto che a sinistra giocherà Gosens dall'inizio. Sta molto bene e sta lavorando ogni giorno per migliorare ancora".


Versione IngleseChinese version
Squadra

Notizie correlate

Tutte le notizie
MILAN, ITALY - OCTOBER 04:  Hakan Calhanoglu of FC Internazionale celebrates after scoring the goal during the UEFA Champions League group C match between FC Internazionale and FC Barcelona at San Siro Stadium on October 04, 2022 in Milan, Italy. (Photo by Mattia Ozbot - Inter/Inter via Getty Images)

Squadra

3 ore fa

Inter - Barcellona 1-0: notte nerazzurra, decide Calhanoglu!


Altre notizie

Tutte le notizie

Squadra


Tutti i partner

  • Notizie
  • Squadra
  • Inter tv
  • Inter Online Store
  • Inter Official App
  • Inter Club

    • Diventa socio
    • Experience
    • Benefit

Seleziona la lingua

Termini e condizioniPrivacyCookies

Copyright © 1995 — 2022 F.C. Internazionale Milano P.IVA 04231750151