UEL, Sparta Praga-Inter 3-1

UEL, SPARTA PRAGA-INTER 3-1

Doppietta di Kadlec nel primo tempo, Palacio riapre i giochi nella ripresa ma la rete di Holek al 77' chiude il match

PRAGA - Prima trasferta per l'Inter in questa edizione di UEFA Europa League: nerazzurri a Praga ospiti dello Sparta, sconfitto nella prima giornata dal Southampton.

I padroni di casa iniziano subito con un pressing alto che porta ad un cross teso dalla destra sul quale D'Ambrosio è attento a chiudere in diagonale. Il vantaggio dello Sparta Praga arriva al 7' con Kadlec, che vince un contrasto al limite dell'area con Felipe Melo e lascia partire un destro preciso che si infila a fil di palo alla destra di Handanovic. Poco dopo Dockal vince un altro contrasto, stavolta con Murillo, entra in area dal lato corto e cerca ancora Kadlec al centro, chiuso ancora una volta da D'Ambrosio. Non accenna a diminuire la spinta dei cechi, l'Inter ci prova in contropiede al 20': Banega lancia Candreva, che non serve a centro area Palacio ma guadagna comunque il primo corner per i nerazzurri.

Al 26' il raddoppio: punizione dalla trequarti battuta rapidamente dallo Sparta, Kadlec scatta in posizione regolare alle spalle della linea difensiva e batte Handanovic in uscita. L'Inter non riesce a creare pericoli alla porta difesa da Koubek, i padroni di casa si affidano alla velocità degli uomini in fascia per cercare il gol che chiuderebbe il match, ma senza recupero si chiude il primo tempo sul punteggio di 2-0.

Inizia la ripresa ma non cambia il leitmotiv del match, con lo Sparta ancora proiettato in avanti. Prima occasione al 50ì con una punizione di Holzer dal limite che si infrange sulla barriera. Due minuti dopo Kadlez vicino alla tripletta, ma il pallonetto mancino termina alto. Al 55' esordio ufficiale per Ansaldi: l'ex Genoa si accentra dalla destra, allarga per Candreva che crossa sul secondo palo per Eder, il cui colpo di testa finisce però largo.

Al 61' ci prova Palacio, che scatta in posizione regolare, controlla e difende palla e prova ad incrociare il mancino, ma Koubek respinge di piede. De Boer inserisce Ansaldi, Perisic e Icardi nel tentativo di dare una scossa al match, scossa che arriva al 71': Palacio serve Icardi, che tocca di prima per Eder, palla in profondità per el 'Trenza' che batte in uscita il portiere dei padroni di casa. Ad un quarto d'ora dalla fine, però, altro episodio che reindirizza la partita. Ranocchia, in ritardo, si prende il secondo giallo: dalla punizione scaturisce il 3-1 di Holek, che di testa raccoglie una sponda aerea. L'Inter riesce nonostante tutto a costruire due occasioni negli ultimi minuti: la prima è un colpo di testa di Icardi che raccoglie un cross di Banega e gira a rete, ma senza la necessaria potenza e precisione, la seconda un'imbeccata ancora di Icardi per Eder che protegge palla con il corpo e cerca di scalvare l'uscita di Koubek con un tocco sotto che si spegne a lato.

 

SPARTA PRAGA-INTER 3-1
Marcatori: 7' e 26' Kadlec, 71' Palacio, 77' Holek

SPARTA PRAGA: 33 Koubek; 4 Karavaev, 2 Mazuch, 25 Holek, 3 Kadlec (73' Pulkrab 24); 17 Cermak (87' Lafata 21), 14 M. Frydek (65' Julis 30), 16 Sacek, 22 Holzer; 9 Dockal; 77 Kadlec.
A disposizione: 27 Miller, 45 Havelka, 46 Kadlec, 47 Kosti.
Allenatore: David Holoubek

INTER: 1 Handanovic; 33 D'Ambrosio (55' Ansaldi 15), 13 Ranocchia, 24 Murillo, 95 Miangue; 27 Gnoukouri (70' Icardi 9), 5 Melo; 87 Candreva (62' Perisic 44), 19 Banega, 23 Eder; 8 Palacio.
A disposizione: 30 Carrizo, 17 Medel, 25 Miranda, 91 Zonta.
Allenatore: Frank de Boer

Ammoniti: Ranocchia (46'), Frydek (58'), Julis (78'), Kadlec (77'), Pulkrab (91')
Espulsi: Ranocchia (75')

Recupero: 0' - 4'

Arbitro: Ribeiro Soares Dias
Assistenti: Barbosa Tavares, Santos Soares
IV uomo: Dos Santos Tomás Pereira
Addizionali: Ferreira C. Moreira Miguel, Lopes Martins


Versi Bahasa Indonesia 

Load More