L'INTER PRIMAVERA È CAMPIONE D'ITALIA

Vanheusden e Pinamonti firmano il 2-1 sulla Fiorentina: Stefano Vecchi e i suoi ragazzi conquistano lo Scudetto

REGGIO EMILIA - La Primavera nerazzurra è Campione d'Italia per l'ottava volta nella propria storia. Nella finale del 'Mapei Stadium', i ragazzi di Stefano Vecchi si sono imposti per 2-1 sulla Fiorentina e hanno riconquistato un titolo che mancava dal 2012: dopo la vittoria nel campionato Berretti, il Settore Giovanile dell'Inter conquista un altro importante trofeo a livello nazionale.

Le prime emozioni del match arrivano dopo un quarto d'ora di gioco: al 14' Di Gregorio smanaccia dentro l'area risolvendo una mischia in area nerazzurra e, un minuto più tardi, Emmers spreca una ripartenza potenzialmente interessante cercando la porta con un impreciso pallonetto. Tuttavia, l'Inter trova poco dopo il gol che sblocca la gara: sul corner da sinistra calciato da Rivas, Vanheusden irrompe dentro l'area e di testa non lascia scampo a Cerofolini. La Fiorentina reagisce allo svantaggio col tentativo da fuori di Sottil, che non inquadra però la porta. Al minuto 33, i nerazzurri vanno vicini al raddoppio col destro a incrociare di Rover, che viene respinto coi piedi dal portiere avversario. Nell'unico minuto di recupero concesso dall'arbitro, il centrocampista viola Trovato prova il mancino dai 25 metri: palla sul fondo.

Nella ripresa, la Fiorentina spinge sull'acceleratore e si rende pericolosa in due occasioni con Trovato, le cui conclusioni mancine al 55' e al 66' sibilano ai lati della porta di Di Gregorio. Al 67' arriva il raddoppio nerazzurro, grazie ad una splendida ripartenza: Emmers crossa da destra e Pinamonti trova l'incrocio con un perfetto colpo di testa. I viola non si danno per vinti e, dopo aver sfiorato la rete con un colpo di testa di Gori, al 76' conquistano un calcio di rigore con Sottil, fermato irregolarmente da Awua: lo stesso Sottil si incarica dell'esecuzione dagli undici metri e dimezza lo svantaggio. La reazione nerazzurra è però da grande squadra: i ragazzi di Vecchi riescono a tenere gli avversari lontani dalla porta di Di Gregorio e in più occasioni vanno vicini al terzo gol, in particolare con Danso (che salta persino Cerofolini ma poi non riesce a inquadrare lo specchio), Pinamonti (spettacolare conclusione da centrocampo fuori misura di poco) e Bakayoko (rasoterra a incrociare che sfiora il palo). Dopo tre interminabili minuti di recupero, arriva il fischio finale: l'Inter Primavera è Campione d'Italia 2016/17 e parteciperà alla prossima Youth League.

 

FIORENTINA-INTER 1-2

Marcatori: 18'Vanheusden, 67' Pinamonti, 76' rig. Sottil

FIORENTINA: 12 Cerofolini; 5 Mosti, 17 Illanes, 4 Chrzanowski, 29 Pinto (46' 3 Ranieri); 27 Trovato (83' 14 Caso), 8 Diakhate, 10 Castrovilli; 26 Perez, 9 Mlakar (62' 18 Gori), 7 Sottil.
A disposizione: 1 Satalino, 12 Ghidotti, 3 Ranieri, 6 Militari, 16 Ferigra, 19 Faye, 20 Maganjic, 21 Marozzi, 23 Benedetti, 25 Meli.
Allenatore: Federico Guidi

INTER: 1 Di Gregorio; 13 Mattioli, 5 Gravillon, 6 Vanheusden, 3 Cagnano; 4 Carraro, 14 Awua; 18 Rover (58' 7 Bakayoko), 8 Emmers (83' 10 Danso), 22 Rivas; 9 Pinamonti.
A disposizione: 12 Mangano, 2 Valietti, 11 Belkheir, 16 Bollini Frigerio, 17 Butic, 19 Lombardoni, 20 Mutton, 21 Dekic, 23 Sala, 24 Putzolu.
Allenatore: Stefano Vecchi

Ammoniti: 20' Illanes, 43' Rover, 63' Diakhate, 73' Castrovilli, 82' Cagnano

Recupero: 1' + 3'

Arbitro: Marco DI BELLO
Assistenti: Preti e Fiorito


Versi Bahasa Indonesia  English Version  中文版  Versión Española  日本語版 

Load More