FINALE UNDER 16 SERIE A E B, EMPOLI-INTER 4-3

Alla formazione di Gabriele Bonacina non basta la doppietta di Gnonto, l'Empoli rimonta e vince 4-3 laureandosi campione d'Italia

1/18

RAVENNA - Nella finale del campionato U-16 è l'Empoli di Antonio Buscè a conquistare il titolo di campione d'Italia. Allo stadio Benelli si gioca una partita dalle tante emozioni e dai continui capovolgimenti, con la compagine azzurra che porta a casa la vittoria. Alla squadra di Bonacina non basta la doppietta di Gnonto e la rete del provvisorio 3-2 di Magazzù, Cassai e Maressa firmano la rimonta finale.

A Ravenna è l'Empoli a cominciare nel migliore dei modi la sfida: al 7' Belluomini approfitta di un'uscita a vuoto di di Gerardi, serve all'indietro Baldanzi che col mancino non sbaglia. L'Inter non subisce il contraccolpo e dopo 10' pareggia la sfida con un super Gnonto: il numero 11 lascia sul posto diversi difensori avversari e col diagonale sinistro trafigge Biagini. Nel momento migliore dei nerazzurri è la squadra di Buscè a tornare in vantaggio, con Cassai che batte Gerardi in uscita per il nuovo vantaggio empolese. Anche in questo caso la reazione dei nerazzurri non si lascia attendere, Gnonto con un bellissimo destro colpisce il palo. Il pareggio è questione di minuti: Biagini legge male una palla in profondità, lo scatenato Gnonto ne approfitta e al 37' firma il 2-2. La prima frazione si chiude in parità. 

Nel secondo tempo l'avvio è tutta di marca nerazzurra: al 45' Peschetola supera un uomo, serve Magazzù in area di rigore che si sposta la palla sul sinistro e batte Biagini per il 3-2 in favore della squadra di Bonacina. Al Benelli la partita è bellissima, con continui capovolgimenti di fronte e diverse occasioni per le due formazioni. Al 51' il match torna nuovamente in parità: Cassai con un gran destro a giro segna la rete del pareggio. L'inerzia è tutta per l'Empoli, che al 66' completa la rimonta con la conclusione di Maressa che termina all'incrocio dei pali. Nel finale mancano le forze ai nerazzurri, l'Empoli porta a casa una partita infinita e si laurea campione d'Italia.

EMPOLI-INTER 4-3
Marcatori: 
7' Baldanzi, 17' e 37' Gnonto, 28' e 11' st Cassai, 5' st Magazzù, 26' st Maressa

EMPOLI: 1 Biagini, 2 Rocchetti, 3 Rizza, 4 Degli Innocenti, 5 Fontanarosa, 6 Morelli, 7 Rossi (10' st Maressa 16), 8 Fazzini (37' st Tognetti 20), 9 Cassai (41' st Panicucci 18), 10 Baldanzi, 11 Belluomini (10' st Fiumaldi 14)
A disposizione: 12 Falsettini, 13 Curumi, 14 Fiumaldi, 15 Gaffi, 17 Natale, 18 Panicucci, 19 Sottili
Allenatore: Antonio Buscè

INTER: 1 Gerardi; 2 Zanotti, 5 Lonati (39' st Cappadonna 19), 6 Cepele, 3 Perucchetti (1' st Chierichetti 14); 8 Fabbian, 4 De Milato, 7 Casadei (27' Benedetti 17); 10 Peschetola (30' st Politi 20); 9 Magazzù, 11 Gnonto
A disposizione: 12 Priori, 13 Monti, 15 Redondi, 16 Branzini, 18 Ballabio
Allenatore: Gabriele Bonacina 

Ammoniti: Gnonto (35'), Zanotti (41' st)

Recupero: 1' - 4' 

Arbitro: Del Rio (sez. Reggio Emilia)
Assistenti: Cerilli e Pressato


English Version 

Load More