A Night Not For Everyone speciale #Timeless2010

A NIGHT NOT FOR EVERYONE SPECIALE #TIMELESS2010

Una nuova puntata del talk show di Inter TV con protagonisti Julio Cesar e Alice De Bortoli

MILANO – Proseguono gli appuntamenti di Inter TV, con una nuova puntata del talk show A Night Not For Everyone speciale #Timeless2010. Per ripercorrere i momenti più significativi della stagione 2009/10 il padrone di casa Fernando Siani in compagnia di Astrid Ericsson ha ospitato nel format home edition l’acchiappasogni Julio Cesar e l’influencer e attrice Alice De Bortoli.

Il portiere brasiliano ha raccontato le sensazioni e i ricordi del cammino verso il Triplete nerazzurro:

l Triplete è qualcosa di incancellabile, proprio per la difficoltà di raggiungere un traguardo del genere. Una volta con Stankovic stavo parlando di quel Barcellona che solo una stagione prima l’aveva vinto e lui mi ha chiesto “Julio quando capiterà a noi?” e poi è successo. Il collante di quella squadra è stato Mourinho, poi la nostra forza è stata che ogni giocatore ha avuto l’umiltà di pensare prima al gruppo e poi individualmente. Io sono uno molto emotivo e mi sono messo in testa che dovevo sempre scendere in campo con la massima fiducia e così è stato”.

Sulle parate più belle:

“Ho giocato 300 partite con la maglia nerazzurra, ma quella su Messi è sicuramente la parata che metto al primo posto, poi quella in Turchia sul colpo di testa di Alex contro il Fenerbahce perché lui era molto vicino e ho avuto un bel riflesso e la terza è quella sulla punizione di Janssen contro il Twente. Con i miei ex compagni ci sentiamo ancora, Materazzi ha creato un gruppo Triplete su WhatsApp e lì ci divertiamo molto, scherziamo e ricordiamo i bei momenti trascorsi insieme”.

Protagonista di uno dei momenti più divertenti della puntata anche Alice De Bortoli che ha coinvolto l’ex portiere brasiliano in una performance che sta spopolando su Tik Tok, prima di fargli raccontare una delle parate più belle e importanti della sua carriera in nerazzurro, quella su Messi:

“Questa è una delle parate più importanti che ho fatto. Per essere un portiere non ero altissimo, ma avevo tanta forza nelle gambe e fare una parata su un tiro a giro come quello è veramente difficile, ancora di più in un momento così importante della partita. Guardando le immagini vedo i tifosi del Barcellona che stavano per esultare e poi si mettono le mani nei capelli e mi vengono ancora i brividi”.

Sempre da Alice, una domanda sui traguardi individuali più importanti per Julio Cesar:

Io ero un ragazzino che sognava di diventare un calciatore, ho lasciato il Brasile e sono arrivato in Europa, in Italia, trovando una famiglia che mi ha accolto in una maniera straordinaria, l’Inter è stata tutto per me e in più ho raggiunto dei traguardi grandissimi. Mi ricordo che quando mi hanno premiato come miglior portiere d’Europa non ci credevo. Uno dei momenti più belli della mia carriera è stato vincere la Champions League, poi quando sono stato chiamato la prima volta in Nazionale perché indossare quella maglia e rappresentare il proprio paese è incredibile”.

Dopo lo scambio con Julio Cesar, spazio ad Alice De Bortoli:

“Con #Timeless2010 si celebra una ricorrenza molto importante per l’Inter, per questo ho voluto fare qualche domanda a Julio Cesar, poi è stato bravissimo a ballare. Personalmente ho tanti progetti, ballo ma amo molto anche la recitazione e la moda, uso Tik Tok principalmente per divertirmi, è un passatempo perfetto per me e tiene collegate tantissime persone”.

Qui un estratto della puntata:


Versión Española  中文版  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  English Version 

Load More