La vittoria sfugge ancora, Veloso nel finale agguanta l'Inter

LA VITTORIA SFUGGE ANCORA, VELOSO NEL FINALE AGGUANTA L'INTER

Nella ripresa con Candreva i nerazzurri avevano ribaltato il match, all'87' il gol del 2-2

VERONA - Le scorie della sconfitta con il Bologna, lo choc di un avvio complicatissimo, con un gol subito a freddo che ha minato, almeno in avvio, le basi di gioco della squadra. Poi, una lenta ma costante risalita, culminata con l'uno-due firmato Candreva. Infine, il gol mortifero, con il pari subito all'87'. L'Inter torna da Verona con un punto e un altro pizzico di amarezza per due punti sfumati ancora una volta nei minuti finali della partita. Ora la squadra di Conte è a quota 66, al quarto posto, a una lunghezza dall'Atalanta e a due dalla Lazio.

LA CLASSIFICA DELLA SERIE A

LE FOTO DEL MATCH

Scendere in campo per cancellare una sconfitta: da sempre, la medicina migliore. Amara, però, se ingerita di botto: l'avvio di Verona-Inter è fulminante. Fuga di Lazovic, Skriniar saltato, Handanovic battuto. Due minuti e nerazzurri sotto. Una botta tosta, che contribuisce a rendere un po' legata la manovra nerazzurra. Il Verona ha coraggio e intensità e attorno al ventesimo sfiora per due volte il raddoppio: il palo di Veloso, poi il sinistro di Dimarco. Sono due graffi che, paradossalmente, scuotono l'Inter. 

I nerazzurri trovano in Lukaku la boa alla quale aggrapparsi: i palloni appoggiati al centravanti belga sono tanti e vengono trasformati in occasioni. Gagliardini è il primo a sfruttarli, con un destro parato da Silvestri. I segnali di vita arrivano anche da Sanchez, mobilissimo e scattante per tutto il match. Prima il cileno e poi Brozovic vanno vicini al gol, anche se il Verona, sornione e bravo a sfondare sulla sinistra, sul finire del tempo spaventa ancora Handanovic.

L'intervallo rigenera l'Inter, che entra in campo con un piglio differente. Il condottiero della ripresa è Antonio Candreva, che guida la rimonta fin dall'inizio. L'esterno prima scalda le mani a Silvestri poi trova l'1-1 al 49'. Lukaku, gigantesco, colpisce il palo con un destro in area: sulla respinta, Candreva addomestica il pallone e insacca di destro. Un gol che scioglie le briglie nerazzurre: passano 6 minuti e la partita è ribaltata. Percussione di Gagliardini, cross di prima intenzione di Candreva, deviazione di petto di Dimarco e Silvestri beffato: autogol e 1-2. 

Con la pressione dei padroni di casa allenatata, e proposta solo dall'instancabile Amrabat, l'Inter gestisce per larghi tratti il match nella ripresa, grazie al lavoro profondo e dispendioso di Lukaku e Sanchez, bravi anche nella pressione sulla difesa avversaria. La chance per chiudere la partita arriva all'80' con Lautaro (subentrato a Lukaku) che si invola e calcia, con Silvestri bravo a dire no. E come spesso successo in stagione, questa si rivela la sliding-door del match: dal possibile 1-3 al 2-2. La firma, all'87', è di Veloso: sinistro piazzato e Handanovic battuto. Si materializza così il pareggio, che sa di sudore, fatica, con un retrogusto amaro.

IL TABELLINO: HELLAS VERONA-INTER 2-2

HELLAS VERONA (3-4-2-1): 1 Silvestri; 13 Rrahmani, 21 Gunter, 24 Kumbulla (33 Empereur 84'); 5 Faraoni, 34 Amrabat, 4 Veloso, 23 Dimarco (98 Adjapong 66'); 88 Lazovic (14 Verre 84'), 32 Pessina; 9 Stepinski (10 Di Carmine 54').
A disposizione: 22 Berardi, 96 Radunovic, 6 Lovato, 7 Badu, 18 Lucas, 28 Terracciano.
Allenatore: Ivan Juric.

INTER (3-4-1-2): 1 Handanovic; 37 Srkiniar, 6 de Vrij, 2 Godin; 87 Candreva, 77 Brozovic (8 Vecino 70'), 5 Gagliardini, 15 Young; 20 Borja Valero (24 Eriksen 88'); 9 Lukaku (10 Lautaro 76'), 7 Sanchez.
A disposizione: 27 Padelli, 46 Berni, 13 Ranocchia, 18 Asamoah, 30 Esposito, 31 Pirola, 32 Agoumé, 34 Biraghi.
Allenatore: Antonio Conte.

Marcatori: 2' Lazovic (V), 49' Candreva (I), 55' autogol Dimarco (V), 87' Veloso (V).
Ammoniti: Dimarco (V), Gunter (V), Amrabat (V), Borja Valero (I), Young (I).
Note: ammonito Stellini (I).
Recupero: 2' - 6'.

Arbitro: Irrati.
Assistenti: Passeri, Lo Cicero.
Quarto Uomo: Ros.
VAR e Assistente VAR: Orsato, Cecconi.


中文版  Versión Española  日本語版  English Version  Versi Bahasa Indonesia 

Tags: serie-a
Load More