Conte: “Siamo sulla strada giusta, ci aspetta un periodo intenso”

CONTE: “SIAMO SULLA STRADA GIUSTA, CI ASPETTA UN PERIODO INTENSO”

Le parole del tecnico nerazzurro alla vigilia della gara contro il Torino: "Dobbiamo limitare gli errori ma stiamo facendo buone cose"

APPIANO GENTILE – L’Inter si prepara a scendere in campo per la partita contro il Torino di Longo, nella gara valida per la 32esima giornata di Serie A. Alla vigilia della sfida, Antonio Conte ha presentato il match e ha parlato del momento della squadra dopo il pareggio contro l’Hellas Verona: “Le corde che ho toccato sono state semplici, ho detto chiaramente ai ragazzi che ero soddisfatto della prestazione che avevamo avuto contro il Verona, che quindi questa è la strada giusta, di continuare a fare quello che stiamo facendo, ovviamente cercando di limitare degli errori. Credo che in questo ultimo periodo stiamo pagando a caro prezzo anche errori individuali, è un periodo in cui appena c’è un piccolo errore veniamo puniti ma per me la strada è quella giusta, quella del gioco, del giocare a ritmi alti, di pressare, di portare tanti uomini nella fase offensiva”.

Sul Torino che arriva alla sfida contro l’Inter a quota 34 punti in classifica, con un bilancio di 10 vittorie, 4 pareggi e 17 sconfitte: “La qualità della rosa del Torino è sicuramente superiore alla classifica che ha in questo momento. Sicuramente erano partiti con altri obiettivi quest’anno. C’è una rosa di qualità, degli ottimi giocatori, è una buonissima squadra, si stanno ritrovando e vorranno venire a San Siro per fare una buona prestazione e ottenere punti, noi dalla nostra parte vogliamo vincere la partita”.

Gli ultimi 9 gol segnati in Serie A dai nerazzurri sono stati realizzati da 9 diversi giocatori: “È sempre stato così, quest’anno all’Inter sta avvenendo in maniera ancora più frequente perché abbiamo incrementato l’attacco all’area avversaria con più giocatori per rendere ancora più imprevedibile la manovra offensiva. Secondo me siamo sulla buona strada, stiamo facendo delle buone cose, poi è inevitabile che vincere la partita al posto di pareggiarla può spostare i giudizi da positivi a meno positivi".

Con una gara ogni 3-4 giorni e ritmi così alti, sono diverse le variabili che accompagnano la preparazione delle partite: “Faremo delle valutazioni, anche perché ci aspetta un periodo ancora più intenso, giocheremo lunedì contro il Torino alle 21.45, poi giovedì ancora alle 21.45 a Ferrara, quindi una trasferta prima di quella di Roma, ancora alle 21.45. Dovremo essere bravi a gestire le energie, a cercare di fare delle rotazioni ma come già detto da questo punto di vista sono sereno perché tutti i ragazzi che vengono chiamati in causa danno delle buonissime risposte”.

A proposito delle condizioni dei giocatori, sono diverse le situazioni da valutare: “Lukaku ha avuto questo problemino, ieri ancora non stava benissimo, oggi sta meglio, mi auguro di averlo a disposizione. Sappiamo l’importanza di Romelu, non è niente di preoccupante ma al tempo stesso è giusto fare delle valutazioni e prendersi zero rischi perché perdere un giocatore in questo periodo significa perderlo per la fine del campionato. Mi auguro che il giocatore sia a disposizione, con lui insieme allo staff medico verranno prese le giuste decisioni. Per quello che riguarda Nicolò sta migliorando, ci auguriamo di averlo quanto prima, se non alla prossima, che sia a disposizione per la partita contro la Roma. Poi c’è Sensi, anche lui sta recuperando da un infortunio e Vecino che è tornato nella lista degli indisponibili. Moses sta bene, scalpita, ha recuperato, anche lì con il giocatore e lo staff medico bisognerà fare le giuste valutazioni”.


Versión Española  日本語版  Versi Bahasa Indonesia  English Version 

Load More