CHAMPIONS LEAGUE, LE AVVERSARIE DELL'INTER: PRECEDENTI E CURIOSITÀ

I nerazzurri affronteranno Real Madrid, Shakhtar Donetsk e Sheriff Tiraspol

1/1
Champions League, le avversarie dell'Inter: precedenti e curiosità

Un deja vù. Tre quarti del Gruppo dell'Inter nella Champions League 2021/2022 che partirà a settembre è composto dalle stesse squadre della passata stagione. I nerazzurri, in prima fascia, hanno pescato il Real Madrid di Carlo Ancelotti e lo Shakhtar Donetsk di Roberto De Zerbi. Sarà un girone con tre tecnici italiani. La quarta squadra del gruppo è lo Sheriff Tiraspol, club moldavo alla prima partecipazione assoluta nella competizione, arrivato ai gironi dopo aver eliminato la Dinamo Zagabria agli spareggi.

QUI TUTTI I GIRONI DELLA CHAMPIONS LEAGUE 2021/2022

REAL MADRID 

Un Real Madrid differente da quello affrontato nella passata stagione. Sulla panchina non c'è più Zinedine Zidane, al suo posto il ritorno di Carlo Ancelotti. Hanno lasciato la squadra spagnola il capitano Sergio Ramos (ora al PSG) e Raphael Varane (passato al Manchester United). Veste da quest'anno la maglia bianca delle merengues Alaba, mentre ha fatto ritorno a Madrid Gareth Bale.

Nelle prime due giornate della Liga il Real ha battuto 4-1 l'Alaves e ha pareggiato per 3-3 con il Levante. L'attuale capocannoniere stagionale è Vinicius Jr. A differenza della passata stagione, quando il Real Madrid ha disputato tutti gli incontri a Valdebebas, quest'anno gli spagnoli torneranno a giocare allo Stadio Santiago Bernabeu.

I precedenti
Sono tanti i precedenti in Europa tra Inter e Real Madrid. E gli ultimi due, appunto, risalgono alla passata stagione. Due partite sfortunate per l'Inter. Il 3 novembre il 3-2 a Valdebebas: doppio vantaggio del Real con Benzema e Ramos, poi le due reti di Lautaro e Perisic, prima del sigillo di Rodrygo. A San Siro vittoria degli spagnoli per 2-0: rigore di Hazard e ancora Rodrygo.

Sono ben 17 le sfide tra Inter e Real Madrid: il primo capitolo è stato quello della finale di Coppa dei Campioni del 1964, 27 maggio: al Prater di Vienna 3-1 nerazzurro con gol di Mazzola, Milani, Felo Bautista e ancora Mazzola.

Nei 17 precedenti sono 11 i confronti in Coppa dei Campioni/Champions League, oltre ai doppi incroci degli anni '80 in Coppa Uefa, con le rimonte dei 'Blancos' nei match di ritorno delle semifinali (1985 e 1986). In totale il bilancio vede 7 vittorie dell'Inter, 2 pareggi e 8 successi del Real Madrid (Inter 21 gol fatti e 25 subiti).

L'Inter tornerà a giocare al Bernabeu: l'ultima volta nello stadio di Madrid risale alla finale di Champions League del 2010.

SHAKHTAR DONETSK

Anche lo Shakhtar ha cambiato guida tecnica rispetto alla passata stagione. Al posto di Luis Castro siede sulla panchina ucraina Roberto De Zerbi, dopo la sua esperienza al Sassuolo. Dopo le prime cinque giornate di campionato lo Shakhtar è al secondo posto con 12 punti, a una lunghezza dalla Dinamo Kiev. La squadra di De Zerbi ha centrato l'accesso ai gironi di Champions League dopo un rocambolesco doppio confronto con il Monaco negli spareggi: dopo la vittoria dell'andata per 1-0, l'1-2 del ritorno ha portato il match ai supplementari, dove l'autorete di aguilar al 114' ha qualificato gli ucraini. Almeno tre gli acquisti importanti per lo Shakhtar in questa stagione: Marlon (dal Sassuolo), Pedrinha (dal Benfica) e Traoré (dall'Ajax). Lo Shakhtar gioca le partite casalinghe allo Stadio Olimpico di Kiev.

I precedenti
Doppio confronto nella passata stagione, con due pareggi per l'Inter. Un doppio 0-0 che ha condannato i nerazzurri all'eliminazione. Prima della doppia sfida nel girone dell'anno scorso, l'Inter aveva affrontato lo Shakhtar altre tre volte. Nel 2020 in semifinale di Europa League, con il larghissimo successo nerazzurro per 5-0. Prima il doppio confronto nel terzo turno preliminare di Champions League del 2005. Vittoria per l'Inter per 2-0 in terra ucraina e pareggio per 1-1 a San Siro con qualificazione dei nerazzurri (qui il racconto della doppia sfida).

SHERIFF TIRASPOL

Una prima assoluta. Per lo Sheriff, ma anche per l'Inter, che per la prima volta nella sua storia affronterà una squadra della Moldova. E di fatto la presenza della squadra moldova in Champions League è una novità. Tiraspol è la capitale della Transnistria, una Repubblica autoproclamatasi indipendente nel 1990. La squadra di calcio è stata fondata nel 1997 e da quell'anno ha conquistato 19 campionati moldavi. Gioca le partite casalinghe allo Stadio Sheriff di Tiraspol, un impianto da 14.300 spettatori. Diverse le avventure nelle fasi preliminari della Champions League, con due partecipazioni alla fase a gironi di Europa League (2009/2010 e 2010/2011). 

Attualmente la squadra ha disputato solo 3 delle 7 giornate del campionato in corso per disputare gli spareggi di Champions League: da luglio i moldavi hanno eliminato Teuta, Alashkert, Stella Rossa e Dinamo Zagabria (3-0, 0-0). L'allenatore è l'ucraino Jurij Vernydub, nella rosa ci sono calciatori provenienti da 14 paesi nel mondo. Il capitano è il colombiano Castañeda, mentre il centravanti più quotato è Adama Traoré, maliano ex Metz.


Versi Bahasa Indonesia  日本語版  English Version  Versión Española 

Load More