Calhanoglu, gol "olimpico" all'Olimpico

CALHANOGLU, GOL "OLIMPICO" ALL'OLIMPICO

Nel primo tempo di Roma-Inter il turco ha segnato direttamente da corner: prima di lui Eriksen, Recoba e Stanovic

Lo ha fatto. In maniera incredibile e cercata. Al 15' del primo tempo di Roma-Inter (0-3 il risultato finale) Hakan Calhanoglu ha segnato direttamente da calcio d'angolo. Un corner bellissimo, stretto, illegibile per la difesa giallorossa. Una traiettoria che ha mandato in tilt Rui Patricio, a cui il pallone è passato in mezzo alle gambe. Il periodo d'oro del centrocampista turco con la maglia nerazzurra dunque prosegue: gol e assist nella stessa partita, ma soprattutto una continuità di rendimento pazzesca. Sono 5 i gol stagionali, quattro con 2 assist nelle ultime cinque partite. Nelle ultime cinque stagioni di Serie A (dal 2017/18) Calhanoglu è il terzo giocatore a trovare il gol direttamente da corner dopo Callejón e Pulgar.

Il gol direttamente su calcio d'angolo è una specialità non da tutti. In gergo si chiama "gol olimpico". Una denominazione che corre indietro fino al 1924: la FIFA aveva dato l'ok alla convalida del gol diretto da corner solo da pochi mesi quando Cesareo Onzari, argentino, riuscì a segnare calciando direttamente dalla bandierina in un'amichevole tra Argentina e Uruguay. E dal momento che l'Uruguay era la nazione campione olimpica in carica, quel gol fu ribattezzato "olimpico".

Calhanoglu il gol "olimpico" lo ha fatto proprio allo Stadio Olimpico, di Roma. E si iscrive all'elenco dei nerazzurri dal piede caldissimo in grado di realizzare questa meraviglia balistica. Prima di lui, dal più recente, sono stati Christian Eriksen, Alvaro Recoba e Dejan Stankovic a riuscirci.

Christian Eriksen ci è riuscito in Coppa Italia, a Napoli: nella semifinale di ritorno del giugno 2020, una traiettoria beffarda per Ospina.

Prima di lui Alvaro Recoba: il "Chino" ha salutato i tifosi nerazzurri il 29 aprile 2007 segnando la sua ultima rete in nerazzurro (72 in 261 presenze) in Inter-Empoli 3-1: un corner letale, con il suo mancino geniale, a beffare Bassi, per una festa interista nel giorno della celebrazione del quindicesimo scudetto.

Dall'ultimo gol di Recoba al primo di Dejan Stankovic: il serbo ha timbrato la sua prima rete in maglia nerazzurra proprio battendo un calcio d'angolo: era il 21 febbraio 2004, Milan-Inter. Calcio d'angolo a rientrare, traiettoria velenosa e anche in questo caso "bucata" dai difensori, con Dida sorpreso. 


中文版  English Version  Versión Española  Versi Bahasa Indonesia  日本語版 

Tags: calhanoglu
Load More