JUVENTUS-INTER 0-0, MATCH REVIEW

Highlights e analisi del pareggio nella semifinale di ritorno di Coppa Italia

1/69
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review
Juventus-Inter 0-0, match review

21 conclusioni ma solo 3 nello specchio della porta. La fotografia di Juventus-Inter è in questi due numeri, così diversi tra loro. Inusuali: non tanto nell'ammontare dei tiri, che come sempre sono sgorgati copiosi. Ma nella consistenza, nell'efficacia: una montagna di conclusioni e azioni pericolose che si sono spente quasi sempre sul più bello. Gianluigi Buffon non ha dovuto compiere interventi decisivi.

Una partita strana da raccontare: l'Inter aveva bisogno di due gol per ribaltare l'1-2 di San Siro, maturato con due gol concessi in maniera troppo comoda alla Juventus. Il 4-4-2 di Pirlo ha badato nella prima metà del primo tempo a tenere molto il pallone, senza verticalizzare: un possesso che per 20 minuti ha tenuto l'Inter lontano dalla porta di Buffon.

Poi la squadra di Conte ha alzato i ritmi e ha iniziato a percorrere binari conosciuti: il treno di Hakimi ha iniziato a devastare la fascia destra, con il supporto di Barella. L'esterno marocchino nel primo tempo è stato imprendibile: ha toccato le solite velocità assurde, da sprinter (33,8 km/h). Una furia, capace di costruire 2 occasioni da gol, 4 conclusioni, 13 duelli. La catena con Barella, come dicevamo, ha messo in difficoltà la Juventus: il centrocampista si è inserito con la consueta continuità: 4 occasioni da gol costruite per lui, capace di guadagnare 10 possessi, primo come sempre nel ribaltare l'azione.

La Juve ha scelto di schierare, come all'andata, Kulusevski in marcatura a uomo su Brozovic. Una mossa tutta indirizzata sul soffocare la principale e consueta fonte di gioco nerazzurra. Tante uscite dell'Inter, quindi, sono passate dai difensori ai piedi di Eriksen, molto coinvolto nella costruzione e preciso (95% di passaggi completati). Brozovic è cresciuto con i minuti, liberandosi nella ripresa in maniera più continua: ha chiuso come sempre con il record di chilometri percorsi (13,2) e di palloni giocati, 88.

I bianconeri nella ripresa si sono affidati solo alle ripartenze, con Ronaldo che in un paio di occasioni ha costretto Handanovic a due grandi parate: il portoghese ha realizzato 7 dei 12 tiri complessivi della Juventus. Ciò che è mancato ai nerazzurri è stato un pizzico di lucidità ed efficacia in zona gol. 3 le conclusioni di Lukaku, vicino al gol solo con una deviazione di petto. Lautaro si è prodigato con tanto movimento e generosità, ma le sue 4 conclusioni non sono state precise. Spesso la Juventus ha eretto un vero e proprio muro, capace di respingere 10 delle 21 conclusioni.

IL TABELLINO: JUVENTUS-INTER 0-0

JUVENTUS (4-4-1-1): 77 Buffon; 13 Danilo, 28 Demiral, 4 De Ligt, 12 Alex Sandro; 16 Cuadrado (3 Chiellini 82'), 30 Bentancur, 25 Rabiot, 33 Bernardeschi; 44 Kulusevski; 7 C. Ronaldo.
A disposizione: 1 Szczesny, 31 Pinsoglio, 9 Morata, 14 McKennie, 19 Bonucci, 22 Chiesa, 36 Di Pardo, 37 Dragusin, 38 Frabotta, 51 Peeters
Allenatore: Andrea Pirlo.

INTER (3-5-2): 1 Handanovic; 37 Skriniar, 6 de Vrij, 95 Bastoni (11 Kolarov 65'); 2 Hakimi, 23 Barella, 77 Brozovic, 24 Eriksen (12 Sensi 65'), 36 Darmian (14 Perisic 58'); 9 Lukaku, 10 Lautaro.
A disposizione: 27 Padelli, 97 Radu, 5 Gagliardini, 8 Vecino, 13 Ranocchia, 15 Young, 33 D'Ambrosio, 99 Pinamonti.
Allenatore: Antonio Conte.

Ammoniti: Darmian (I), Alex Sandro (J), Perisic (I), Brozovic (I)
Recupero: 0' - 4'.

Arbitro: Mariani.
Assistenti: Bindoni, Paganessi.
Quarto Uomo: Chiffi.
VAR: Valeri.
Assistente VAR: Giallatini.


Tags: coppa italia
Load More