Gianluca Pagliuca



Ruolo

POR

Presenze

234

Trofei vinti

1

Nazionalità

ITA

234 partite con la maglia dell'Inter, con il compito di sostituire la leggenda nerazzurra per eccellenza tra i pali, l'Uomo Ragno Walter Zenga. 10 derby di campionato senza mai una sconfitta, una caratteristica unica tra i pali: parate eccezionali, reattività impressionante, una personalità molto forte, il tutto condito con le leggendarie divise colorate e pittoresche, che per anni lo hanno reso ancora più unico.

Un portiere straordinario, superato nel record di rigori parati in Serie A solo da Samir Handanovic, nel segno della tradizione dei numeri 1 nerazzurri. Pagliuca ne ha neutralizzati 24 dei 91 affrontati nelle 592 partite giocate in Serie A. Sì perché Pagliuca è il quinto giocatore con più presenze nella storia della Serie A, sommate tra Sampdoria, Inter, Bologna e Ascoli.

"Sono davvero orgoglioso e fiero di entrare nella Hall of Fame dell'Inter. Storicamente l'Inter ha sempre avuto portieri fortissimi, da Sarti a Bordon, da Zenga ai miei successori. Essere scelto dai tifosi nerazzurri è per me un onore e testimonia quanto di buono fatto in quei cinque meravigliosi anni con la maglia dell'Inter. Li ringrazio e li porto nel cuore".

"Se riguardo indietro i ricordi sono tanti, ma è impossibile non ricordare la Coppa Uefa 1998, arrivata al termine di una cavalcata strepitosa, con anche partite complicate e rimonte incredibili. Fu un trionfo. Quel giorno a Parigi ero capitano, in quanto lo Zio Bergomi era infortunato: alzammo la coppa insieme, un ricordo unico".

"Nella gioia di un'avventura stupenda resta sempre il rammarico per quel campionato che non siamo riusciti a vincere, e sappiamo bene come andarono le cose. Peccato perché sarebbe stata una doppietta davvero importante. Vincono però i pensieri positivi, come quello dei derby di campionato: 4 vinti e 6 pareggiati, sempre con mie grandi parate, bellissimo".

"Raggiungo nella Hall of Fame due miei compagni davvero straordinari: Beppe Bergomi e Ronaldo. Lo Zio fu straordinario nell'accogliermi all'Inter nel 1994: lui era un grandissimo amico di Zenga e io arrivavo proprio al posto di Walter. Fu super: come giocatore, ovvio, ma anche come persona. Ronie... che devo dire! Il più forte con cui abbia mai giocato, nel 1997/1998 fece cose uniche e inimitabili".


Versione IngleseChinese version

Hall of fame

Tutte le leggende

Eto'o

Samuel

ATT

More Inter

Società

Situata nel cuore pulsante di Milano, l'Inter HQ è la sede di FC Internazionale Milano, che conta uno staff di 350 persone


Tutti i partner

  • Notizie
  • Squadra
  • Inter tv
  • Inter Online Store
  • Inter Official App
  • Inter Club

    • Diventa socio
    • Experience
    • Benefit

Seleziona la lingua

Termini e condizioniPrivacyCookies

Copyright © 1995 — 2022 F.C. Internazionale Milano P.IVA 04231750151